Italia

Prato, muore in un ristorante cinese, scattano tutte le procedure per il Coronavirus, ma era infarto

L’allarme è altissimo anche in Italia per Coronavirus che sta facendo registrare in Cina 50 morti al giorno. Il contagio si è esteso a 12 mila persone.

La paura per il Coronavirus ha provocato nella mattina di ieri scene di panico in un ristorante di Prato in via Becherini.

Un uomo si è improvvisamente accasciato a terra e subito il proprietario del ristorante e le altre persone presenti nel locale hanno cercato di rianimarlo.

Vista la gravità della situazione, sono intervenuti i soccorritori del 118. Sul posto sono intervenuti anche le forze dell’ordine. I medici del 118 e le forze dell’ordine hanno indossato le speciali protezioni anti-contagio.

I tentativi di rianimare l’uomo sono stati vani. I medici hanno potuto stabilire che l’uomo era morto per un infarto e non aveva contratto nessun tipo di virus.

Solo così, rientrato l’allarme, i soccorritori del 118 e gli uomini delle forze dell’ordine si sono potute togliere le protezioni anti-contagio.