Italia

Salvini sulla citofonata a Bologna “Da quando ho fatto quel gesto al quartiere Pilastro non si spaccia più!”

Matteo Salvini ha voluto nuovamente intervenire sulla tanto chiacchierata citofonata alla famiglia tunisina fatta al quartiere Pilastro a Bologna durante la campagna elettorale.

Secondo quanto riferito dal leader della Lega, in seguito al suo intervento e il risalto mediatico che ha avuto quella citofonata ci sono stati diversi blitz delle forze dell’ordine.

Matteo Salvini durante una diretta Facebook ha detto che: “Mi hanno chiamato le signore del Pilastro, vi ricordate? Il quartiere dove sono successe tutte quelle polemiche. Bene, mi hanno detto che da quando sono passato io non si spaccia più nel quartiere”.

In particolare Matteo Salvini si è soffermato su un’azione dei Carabinieri avvenuta in un casolare vicino al Pilastro che era una fantomatica sede di un’associazione di immigrati ma che era la centrale di spaccio di droga della zona.

Matteo Salvini ha detto che l’intervento massiccio dei Carabinieri può essere stato anche casuale ma le signore del quartiere Pilastro: “Mi hanno detto grazie e io dico grazie a loro. Mi è costato polemiche, minacce e insulti: ma se la mia sola presenza ha allontanato anche solo per qualche giorno o per qualche settimana gli spacciatori di droga e di morte da quel quartiere sono contento”.