Italia

Sondaggi Politici, un partito di Alessandro Di Battista e Gianluigi Paragone spaventa sia il M5S che il Pd

Un nuovo partito fondato da Alessandro Di Battista e Gianluigi Paragone, secondo l’istituto Piepoli, potrebbe valere più del 5% delle intenzioni di voto.

I voti per il nuovo partito nato da una scissione interna nel M5S toglierebbero consensi ai grillini ma anche al Pd.

Alessandro Di Battista e Gianluigi Paragone sono stati sempre contrari all’alleanza di governo del M5S con il Pd. Al Senatore Gianluigi Paragone questa avversità all’alleanza con il Pd è costata l’espulsione dal partito.

Alessandro Di Battista ha subito difeso l’amico Gianluigi Paragone ritenendo uno dei pochi Senatori validi del M5S.

Un possibile partito dei due esponenti aria grillina prenderebbe voti dal bacino già risicato di elettori del M5S e dal Pd che perderebbero ciascun partito l’1,5% dei consensi.

Il danno sarebbe minore per la Lega che perderebbe l’0,5% dei consensi. I partiti che non risentirebbero della nascita di un nuovo movimento di ex grillini sarebbero Italia Viva, Più Europa e Liberi Uguali.

Alessandro Di Battista recentemente ha detto che dirà la sua agli stati generali del partito ha detto di avere alcune idee e vuol comprendere chi lo vorrà seguire.