Italia

Coronavirus in Italia, Bersani attacca Salvini “Non c’è un nero contagiato e quindi gli è saltato il giocattolo”

Un’intervista di Pier Luigi Bersani rilasciata al giornalista Lanfranco Palazzolo di Radio Radicale farà parecchio discutere.

L’ex segretario Dem ha attaccato duramente il leader della Lega Matteo Salvini: “Come si sta comportando Salvini in questa emergenza del coronavirus? Ne penso il peggio possibile per via delle sue sparate propagandistiche fatte in un momento come questo. Per fortuna ci sono altri leghisti ed elettori della Lega che incarnano molta più serietà di quella che raffigura Salvini”.

Pier Luigi Bersani ha continuato a ironizzare su Matteo Salvini:  “Salvini prima ha gridato all’allarme, dicendo che andavano messi in quarantena tutti, compresi gli stranieri. Poi ha detto che c’era troppo allarme. Si può perfino capirlo, perché uno che vuole fare demagogia e propaganda ora si trova in una condizione in cui non trova un cinese contagiato. E neppure un nero contagiato. Oh! Come si permettono i neri di non diffondere il contagio e addirittura di non prendere il virus da noi? Salvini è un po’ sbandato in questo momento e quindi risulta anche scomposto, perché gli è saltato il giocattolo“.

Bersani ha anche parlato delle crisi economica che sta colpendo l’Italia:  “Ho sentito qualcuno, come Salvini, che dice: ‘Fermiamo le tasse, fermiamo le bollette, fermiamo tutto, basta a pagare in tutta Italia’. Queste sono ricette abbastanza fantasiose. Se invece vogliamo fare discorsi seri e smetterla con le demagogie, dobbiamo prenderla passo a passo. Sappiamo che questa crisi del coronavirus dal punto di vista economico è una ciliegina su una torta già amara, perché noi avevamo già due cose che non possiamo dimenticare. La prima è un’industria che è in una transizione ecologica e tecnologica pesante, visto che perdiamo 4 punti in un anno, la Germania è a 6,8,. Il secondo strato della torta amara è il regalo che ci hanno fatto i sovranismi del mondo, cioè dazi, guerre commerciali, Brexit. E in questo contesto arriva il coronavirus”.