Italia

Fase 2, ecco la tassa-Covid-19 sugli acquisti, la prova negli scontrini

Oltre ai rincari in media del 25% per parrucchieri ed estetisti, alcuni clienti negli scontrini ricevuti hanno visto che gli è stata addebitata una fantomatica tassa Covid-19.

Un contributo chiesto per la sanificazione e messa in sicurezza dei locali. A denunciare la “tassa Covid-19” è stato il Codacons.

La tassa è apparsa sullo scontrino e varia da 2 a 4 euro. A riportare la denuncia del Codacons è stato stamattina il Sole 24 ore.

Sempre il Codacons ha denunciato che alcuni estetisti impongono l’acquisto di ““Kit obbligatori da indossare a un costo extra di 10 euro a carico del cliente”.

Nei giorni scorsi il Codacons aveva denunciato l’aumento in alcuni bar del caffè da consumare al banco, pagato da molti consumatori 1,20.