Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19, positività di Raffaele Fitto, disposti tamponi a tappeto, si temono centinaia di contagi

Una mappa di centinaia e centinaia di contatti da ricostruire. La positività di Raffaele Fitto rappresenta per le Asl di tutta la Puglia un duro banco di prova.

C’è da ricostruire, per isolare un focolaio che potrebbe avere le dimensioni ben più ampie di quello di Polignano a Mare, la mappa dei contatti di Raffaele Fitto che ha girato in lungo e in largo la Puglia.

I primi sottoposti a test sono stati tutti i giornalisti e i cameraman  che erano presenti alla conferenza stampa all’Hotel Palace del 21 settembre indetta dal candidato presidente della regione per commentare la sconfitta elettorale.

Sono in tutto una cinquantina i giornalisti sottoposti o che si sottoporranno a tampone. Poi toccherà al personale dell’albergo e allo staff barese di Raffaele Fitto.

Beppe Martellotta presidente dell’Assostampa ha così commentato  la notizia della positività di Raffaele Fitto:  “L’Ordine dei giornalisti e l’Associazione della Stampa di Puglia ringraziano il Dipartimento salute della Regione e la asl di Bari per la tempestività con cui sono intervenuti per consentire a tutti i giornalisti che, nei giorni scorsi, hanno seguito il candidato Raffaele Fitto nella campagna elettorale di potersi sottoporre celermente al tampone. “Si invitano i colleghi interessati a rispettare le prescrizioni e a non entrare in contatto per motivi professionali con altre persone e a osservare l’isolamento domiciliare sino all’esito dell’esame. In caso di positività, sarà utile rendersi disponibili alle attività di contact tracing svolte dalle strutture sanitarie”.