breaking-news, Italia

Squinzi alla festa dell’Unità di Bologna dichiara: “il Paese è destinato al disastro”

Squinzi-alla-festa-dell-Unità-di-Bologna-dichiara-il-Paese-è-destinato-al-disastro”

Il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenuto alla festa dell’Unità che si sta svolgendo a Bologna non ha usato mezzi termini sulla situazione economica italiana dichiarando esplicitamente: “Il 43% di disoccupazione giovanile, significa che il Paese è destinato al disastro. Noi siamo per incrementare i salari e non per diminuirli.  Il problema nasce dalla necessità di ricreare le condizioni per ricreare lavoro”.

Durissime le parole del presidente degli industriali che ha anche detto che il “famoso” sblocca – Italia, recentemente approvato dall’esecutivo Renzi, non può essere assolutamente la panacea di tutti i mali che servono ed urgono altri corposi interventi per rilanciare una economia che è in crisi da fin troppo tempo.

Giorgio Squinzi inoltre ha dichiarato:  “Siamo un Paese che sta vivendo al di sopra dei propri mezzi. Vale per tutti, imprese, lavoratori, pensionati, consumiamo risorse e stiamo arrivando alla fine”.

Sul palco delle festa dell’Unità è apparso un Squinzi molto deciso ma nello stesso tempo non soddisfatto dell’azione di governo fin qui condotta da Matteo Renzi.

Il Presidente di Confindustria ha apprezzato gli sforzi del ministro del lavoro Poletti  per cercare di semplificare i contratti di lavoro in essere ed inoltre il tentativo di introdurre soltanto uno identico per tutti i lavoratori.

Sul palco della Festa dell’Unità di Bologna poi è intervenuto il sottosegretario della Presidenza del Consiglio Delrio che ha polemizzato con il Presidente di Confindustria Squinzi sul decreto sblocca Italia asserendo che: “Tutti quelli che seguono l’azione di governo vedono la forte volontà di disincagliare la nave, che è fortemente incagliata. Queste spinte riescono a dare un po’ di mobilità, poi quando prenderà il largo, la nave navigherà”.