breaking-news, Italia

Pensioni, ddl esodati si Senato, quando variazioni alla Fornero?

Pensioni-ddl-esodati-si-Senato- quando-variazioni-alla-Fornero?

La commissione del lavoro del Senato presieduta da Sacconi, esponente di spicco del nuovo Centrodestra, ha ieri confermato il parere favorevole dato dalla Camera al disegno legge sugli esodati presentato lo scorso mese di giugno dal ministro del lavoro Giuliano Poletti.

Il disegno legge così diviene legge definitiva senza dover passare dalle votazioni al Senato e prevede la Salvaguardia di altri 32.100 esodati.

Questa è la sesta salvaguardia del governo a favore degli esodati che hanno raggiungendo il numero di 170 mila lavoratori salvaguardati.

Gli esodati sono lavoratori al di sopra dei sessantadue anni di età che si sono trovati dopo l’approvazione della legge Fornero senza lavoro e senza pensione.

Ora il governo dovrà provvedere ed effettuare un nuovo censimento per vedere quanti altri lavoratori esodati devono ancora essere salvaguardati.


Il governo dovrebbe anche cercare di risolvere quanto prima il problema relativo ai Quota 96 che sono un gruppo di lavoratori più di 4 mila del comparto scuola che si sono ritrovati senza la possibilità di andare in pensione per un errore di interpretazione della riforma Fornero sulla data di chiusura dell’anno scolastico che in precedenza era il 31 agosto con la nuova legge pensionistica è stato spostato al 31 dicembre .

Altri lavoratori ancora in attesa di una soluzione sono i lavoratori precoci e usuranti che da tempo hanno raggiunto il massimo dei contributi ma non hanno il requisito anagrafico.

L’Onorevole del Pd Cesare Damiano, presidente della commissione lavoro della Camera, ha così commentato l’approvazione del ddl sugli esodati:“Ottima l’approvazione definitiva, al Senato, della sesta salvaguardia per gli Esodati. In totale sono oltre 170.000 lavoratori salvaguardati con un impegno di spesa di 11,6 miliardi di euro. Molta strada resta ancora da fare: proseguire per mettere al sicuro altri lavoratori rimasti senza reddito e introdurre un criterio di flessibilità nel sistema pensionistico. La legge di Stabilità rappresenta l’occasione per affrontare questo problema”.

Per sapere se ci saranno variazioni alla Fornero bisognerà aspettare la presentazione della legge di stabilità che dovrebbe avvenire a metà ottobre.