breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Vaccino Ebola ultimi aggiornamenti disponibile solo nel 2016

Vaccino-Ebola-ultimi-aggiornamenti-disponibile-solo-nel-2016

Sta suscitando molto apprensione nel mondo la notizia che l’azienda Gsk non potrà commercializzare i vaccini anti ebola prima del 2016.

Il ritardo è stato reso noto ieri da Ripley Ballou, responsabile del settore vaccini della multinazionale farmaceutica Gsk.

Ripley Ballou ha asserito che, prima di commercializzare i vaccini, l’azienda ha bisogno ancora di altro tempo per poter effettuare ulteriori test per garantire che il farmaco sia efficace contro il virus.

Il dirigente della Gsk ha asserito che il  vaccino non potrà essere utilizzato per fronteggiare l’epidemia che sta coinvolgendo in queste ultime settimane tutto il  mondo e che potrà essere commercializzato, se tutti i test dovrebbero essere positivi, per i primi mesi del 2016.

Un duro colpo per tutti i medici che sono in prima linea per affrontare questo terribile virus che si trovano ora senza nessuna arma per cercare di contrastare il propagarsi del’ebola.


I dati diffusi poche ore fa sono molto allarmanti sul contagio.

L’organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto che i morti accertati per ebola hanno superato il numero di 4.500 e che le persone infette hanno di gran lunga superato il numero di 9 mila.

Barack Obama, al termine di un vertice con i responsabili della sanità americana,ha ordinato ai laboratori presenti in Usa di produrre in larga scala il vaccino miracoloso che ha salvato la vita ai due statunitensi  il  medici Kent Brantly e Nancy Writebol.

Intanto si muove anche la comunità europea che nella prossima settimana avrà una riunione con i ministri della sanità dei vari paesi europei per decidere quali possono essere i rimedi ad un virus che si sta espandendo ad una velocità inaspettata.

Al momento in Italia non sono stati registrati casi di pazienti che hanno contratto l’ebola.

Anche  l’uomo di origini francesi, che due giorni fa a Palermo era stato ricoverato d’urgenza ed isolato nel reparto di medicina di un plesso ospedaliero del capoluogo siciliano per sintomi che potevano essere accomunati  a quelli tipici dell’ebola, dopo le analisi del caso è risultato che avesse la malaria.