breaking-news, Italia

Riforma pensioni Poletti 2014: ultime notizie pagamento Inps il 10 del mese e modifiche Fornero

Riforma-pensioni-Poletti-2014-ultime-notizie-pagamento-Inps-il-10-del-mese-e-modifiche-Fornero

Non poche polemiche ha suscitato il varo della nuova legge di stabilità tra pensionati e lavoratori che sperano al più presto di esserlo.

In modo particolare la nuova finanziaria ha suscitato molto allarmismo  sulla possibilità che il pagamento della pensione venisse spostato dal primo di ogni mese al giorno dieci.

Uno slittamento di dieci giorni che avrebbe provocato non pochi problemi ai pensionato che però è stato in parto smentito dall’Inps.

L’Istituto Nazionale di previdenza sociale ha precisato che in effetti vi è una norma nella legge di stabilità 2015 che fa slittare i pagamenti delle pensioni al 10 di ogni mese ma riguarderebbe, su 15 milioni di pensionati, solo 800 mila.

Lo slittamento delle pensioni riguarderà  gli ex lavoratori che ricevono la doppia pensione Inps – Inpdap che a partire dal prossimo anno potranno riscuotere l’assegno pensionistico il 10 di ogni mese.


Per quanto riguarda le ventilate promesse da parte del ministro del lavoro Giuliano Poletti  di una modifica sostanziale della legge Fornero la legge di stabilità non ha portato nessun tipo di novità.

Niente dunque prepensionamento o pensione anticipata per categorie di lavoratori come quella dei Quota 96 e dei lavoratori precoci e usuranti che attendevano delle risposte finalmente positive con la nuova finanziaria.

In particolare i Quota 96 avevano avuto rassicurazioni in tal senso direttamente dal presidente del Consiglio Matteo Renzi  che ad agosto scorso, subito dopo il ritiro da parte del governo dell’emendamento che avrebbe permesso i 4mila lavoratori del comparto scuola di accedere alla tanto attesa pensione, aveva dichiarato che l’esecutivo avrebbe provveduto ad emanare un decreto legge ad hoc per far accedere alla pensione questo gruppo di dipendenti del comparto scuola.

A breve si conosceranno le decisioni sul referendum per l’abolizione della legge Fornero proposto dalla Lega Nord della Corte Costituzionale.