breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Smettere di fumare con l’aiuto dell’odore del pesce marcio

Smettere-di-fumare-l-antidoto-è-l-odore-del-pesce-marcio

L’organizzazione mondiale della Sanità, poco tempo fa, ha reso noto i dati relativi al numero dei fumatori del mondo.

I fumatori sono in totale 650 milioni e  l’Oms ha evidenziato che il fumo è la causa della morte di 5 milioni di esseri umani deceduti in seguito a patologie quali di tumori o infarti.

Il numero di decessi, se non verrà adottata una seria politica di informazione sulle malattie che il fumo provoca, sono destinati, secondo l’Oms, a raddoppiare entro il 2030.

Solo nei paesi che hanno aderito all’Unione Europea vi sono 4,5 milioni di persone che hanno il “vizio” del fumo.

Una ricerca condotta da alcuni studiosi israeliani del “Weizmann Institute of Science” ha cercato di scoprire quale può essere la maniera più facile per smettere di fumare.


Gli studiosi israeliani hanno scoperto che l’odore del pesce marcio può determinare, anche tra gli accaniti fumatori, la volontà di smettere di fumare.

Il team di ricercatori ha sottoposto a diversi test 66 persone, tutti accaniti fumatori.

Una prova in particolare è risultata molto efficace.

Il test è consistito nel far sentire a 66 persone, mentre dormivano, contemporaneamente sia  l’odore del fumo delle sigarette che quello del pesce marcio.

I ricercatori hanno notato che durante il sonno a tutte le 66 persone il respiro era alterato a causa dell’odore nauseante del pesce marcio.

Le persone che si sono sottoposte al test hanno, in poco tempo, diminuito di molto il numero di sigarette fumate nell’arco della giornata.