breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Roma choc, medico legale accusato di maltrattamenti a moglie e figlia

Roma-choc-medico-legale-accusato-di-maltrattamenti-a-moglie-e-figlia

Un episodio orribile è stato scoperto dai carabinieri della capitale.

Angelo Signoracci, un famoso medico legale, è stato arrestato per maltrattamenti e lesioni alla moglie ed alla figliastra di soli 13 anni.

Il medico, Angelo Signoracci,  di 63 anni, che appartiene alla nota famiglia di tecnici d’obitorio della Sapienza di Roma, per anni ha maltrattato la moglie e la figliastra rinchiudendole in uno sgabuzzino privo di finestre senza consentire alle povere donne di nutrirsi e di dissetarsi.

Le violenze e i maltrattamenti accadevano nell’abitazione di proprietà del medico legale nel quartiere della Garbatella.


Angelo Signoracci, nel suo appartamento aveva mantenuto solo il letto e la televisione della sua stanza, i restanti mobili, i letti della moglie e della figliastra, la tv che spesso vedevano le due donne, lavastoviglie e tavoli erano stati eliminati.

I motivi di queste violenze e di privazioni erano dovuto, secondo gli investigatori, alla volontà di Angelo Signoracci  che la moglie chiedesse la separazione.

Nello sgabuzzino senza luce dove erano rinchiuse, la figliastra dormiva su un piccolo lettino mentre la moglie di origine peruviana era costretta a dormiva in terra.

I carabinieri hanno trovato i mobili che prima arredavano l’appartamento della Garbatella in un’altra casa di proprietà del medico.

In casa, nel frigorifero, i carabinieri hanno trovato solo una bottiglia di latte.

La donna peruviana spesso era picchiata dal marito ma per paura di ritorsioni non l’ha mai denunciato.

Il medico, che è stato arrestato dai carabinieri, ha negato ogni addebito.

La moglie peruviana e la figliastra, invece, hanno confessato tutti i soprusi.

Le indagini dei carabinieri sono iniziati subito dopo che la donna di soli 35 anni è stata medicata in ospedale in seguito a dei maltrattamenti del marito.

I carabinieri hanno indagato per due mesi e, alla fine, hanno deciso di intervenire arrestando il medico legale.

La signora peruviana ha spiegato i motivi del matrimonio con Angelo Signoracci: “Ero la sua badante, poi quando la signora è mancata Angelo mi ha chiesto di sposarlo. Ma per convenienza. Non voleva spendere soldi e non comprava nulla da mangiare. Tre anni dopo a seguito di un aborto decise che non mi voleva più”

Il matrimonio tra la peruviana e il medico è avvenuto subito dopo la morte della madre del medico legale.