breaking-news, Italia

Ebola, ultime notizie condizioni di salute medico italiano di Emergency

Ebola-medico-italiano-di-Emergency-è-ancora-in-prognosi-riservata

Le condizioni del medico italiano, che ha contratto il virus dell’ebola in Sierra Leone, sono stazionarie.

In queste ultime ore al medico italiano di Emergency è stato somministrato un nuovo farmaco che non era stato mai utilizzato su altri pazienti.

Il medico italiano sembra abbia superato la crisi degli ultimi giorni.

L’uomo riesce tranquillamente a parlare con  la propria famiglia e respira senza bisogno di nessun aiuto artificiale.


L’ultimo bollettino medico, che è stato reso noto dall’equipe medica dello Spallanzani di Roma, era il seguente: “Le condizioni generali del paziente sono sostanzialmente stazionarie. Persistono i disturbi gastrointestinali, la febbre elevata, la profonda spossatezza e l’esantema cutaneo diffuso.  Il paziente è facilmente contattabile, autosufficiente, risponde a tono alle domande poste e riesce a deambulare autonomamente nella stanza. Respira spontaneamente con erogazione di ossigeno al bisogno. In leggero miglioramento i valori dei globuli bianchi e delle piastrine. Normale la funzione renale, ed in incremento i valori delle transaminasi. Ha ben tollerato il terzo trattamento sperimentale, cioè il farmaco che agisce sulla risposta immunitaria”.

Il bollettino medico ha spiegato quali sono le cure che i medici stanno somministrando al paziente che è ricoverato dallo scorso 25 novembre allo Spallanzani di Roma: “Al paziente verrà somministrato nel pomeriggio un ulteriore trattamento con plasma di convalescente (seconda infusione dopo quella effettuata con il plasma arrivato dalla Spagna). Il plasma è appena arrivato dalla Germania grazie ad una catena di supporto e di solidarietà istituzionale (Ministero della Salute italiano e tedesco, Ospedale Universitario di Francoforte, Centro Nazionale Sangue), scientifica (coordinamento internazionale per la gestione dell’Ebola dell’Organizzazione Mondiale della Sanità), e delle società di trasporto. Il tutto è stato effettuato con una grande partecipazione umana. La prognosi continua ad essere riservata”.

I medici si dicono fiduciosi anche perché il paziente risponde bene alle cure e non appare per nulla indebolito dal virus.

La famiglia del medico di Emergency ha deciso di non rilasciare nessuna dichiarazione.

La moglie e le due figlie del medico vivono giorni di grande paura e preoccupazione e preferiscono non  parlare con i giornalisti.

Il prossimo bollettino medico è atteso per la giornata di oggi.