breaking-news, Italia

Renzi cala fiducia italiani sotto il 50%, Matteo Salvini su

Renzi-cala-fiducia-italiani-sotto-il-50%-Matteo-Salvini-su

Il “Corriere della Sera” oggi ha reso noto un sondaggio fatto dall’Ipsos sulla fiducia degli italiani sui vari leader politici.

Secondo i risultati del sondaggio, la fiducia degli italiani nei confronti di Matteo Renzi, attualmente, è al di sotto del 50%.

In un solo mese, secondo Ipsos, il premier e segretario del Pd ha perso il 5% dei consensi passando dal 54 al 49% dei consensi.

L’ex rottamatore, dunque, sta perdendo consensi.

Infatti, gli italiani che credevano che l’azione dell’esecutivo determinasse, da subito, risultati diversi sull’economia con un aumento del Pil e dell’occupazione, sono rimasti delusi.

Gli italiani speravano, anche, che il nuovo presidente del consiglio desse una svolta e che si approvassero in tempi brevissimi le varie riforme.


Sale la fiducia degli italiani in Matteo Salvini che si attesta al 33% dei consensi degli italiani.

Matteo Salvini sta riuscendo a calamitare su di sè l’attenzione di moltissimi italiani per il suo fare deciso e per la sua lotta senza  quartiere contro i clandestini.

Il leader leghista, nell’ultime elezioni, ha ottenuto un notevole risultato alle regionali in Emilia e non è escluso che abbia alle prossime votazioni anche molti voti al Sud, territorio notoriamente contrario agli uomini del carroccio.

Terza in questo sondaggio, a sorpresa, si classifica Giorgia Meloni con il 28% dei consensi.

Giorgia Meloni, leader del movimento Fratelli d’Italia, è premiata nei sondaggi per la sua coerenza.

La Meloni, con il suo movimento, da sempre si è schierata contro l’esecutivo Renzi e non ha mai pensato di trovare un accordo con le forze di governo.

Solo quarto e in netta discesa  Silvio Berlusconi che si attesta al 25%.

L’ex cavaliere paga l’essere stato impossibilitato per diverso tempo ad apparire in pubblico ma anche le diatribe interne al suo partito con Raffaele Fitto che, dal canto suo, freme per conquistare la leadership di Forza Italia.

L’ex governatore della Puglia, forte di un grandissimo successo personale alle scorse elezioni europee con oltre 300 mila preferenze, chiede maggior spazio in Forza Italia, che ci sia più collegialità nelle scelte che riguardano la necessaria riorganizzazione del partito e, infine, una linea più dura nei confronti dell’esecutivo Renzi.

Fitto vorrebbe che Forza Italia fosse un partito di opposizione all’esecutivo.

Angelino Alfano, leader del Nuovo  Centrodestra e ministro degli Interni dell’esecutivo Renzi, conquista un buon 22% dei consensi.

Ottimo risultato ottiene l’attuale Presidente della regione Puglia Nichi Vendola che si attesta al 18% dei consensi.

Beppe Grillo, leader del MoVimento Cinque Stelle si attesta solo al 17% dei consensi.

Renzi ha così commentato i risultati del sondaggio: ” non sono qui per cercare di far contente le persone altrimenti farei come quelli che mi hanno preceduto. A me interessa rimettere l’Italia in condizione di competere nel mondo”.

Il premier, inoltre, sostiene che “la gente non perda fiducia nell’Italia. Possono perdere fiducia in me ma l’importante è che chi si alza la mattina per andare a lavorare non pensi ‘non ce le faremo mai”.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ritiene che sia normale perdere dei consensi quando si sta cercando di rimettere in moto un paese fermo come l’Italia: “E’ naturale quando provi a mettere in moto il Paese in modo diverso, quando cerchi di cambiare le cose che stanno lì da anni. Ci sta di perdere il consenso. Un politico vero deve avere il coraggio di cambiare il Paese senza guardare tutti i giorni i sondaggi”.