breaking-news, Italia

Germania, assassinato ristoratore italiano con 17 colpi di pistola

Germania-assassinato-ristoratore-italiano-con-17-colpi-di-pistola

Domenico Antonio Battista è stato assassinato per motivi non ancora chiari a Nierstein in Germania dove, da 17 anni, gestiva un ristorante chiamato “La Casa”.

L’uomo di cinquantuno anni originario di Vasto, in provincia di Chieti,  è stato ucciso lo scorso 27 novembre con una serie di colpi di pistola all’uscita del ristorante che gestiva.

Domenico Antonio Battista era molto conosciuto a Nierstein, un paesino di quasi 8 mila abitanti, vicino alla città di Mainz dello stato tedesco della Renania.

Concetta, la mamma di Domenico Antonio Battista, ha dichiarato che  “Voglio sapere la verità sulla morte di mio figlio Domenico, nessuno me lo può ridare, ma voglio sapere perché lo hanno ucciso in questo modo. Gli ho sempre detto di stare attento e di essere prudente. Ed ora me lo hanno ucciso”.


La mamma di Domenico Antonio Battista ha riferito che:  “Mi chiamava regolarmente ogni settimana, almeno due o tre volte. L’ultima volta l’ho sentito lo scorso giovedì”.

Domenico Battista gestiva da 17 anni il ristorante – pizzeria “La Casa” con il fratello Mario.

Sembra che la polizia di Nierstein abbia fermato un uomo tedesco di 36 anni sospettato di essere stato l’omicida del ristoratore italiano.

Il Battista è stato ucciso con 17 colpi di pistola uno dei quali ha colpito al cuore il povero ristoratore italiano.

Sembrerebbe che il ristoratore e l’omicida si conoscessero ma non sono ancora noti i motivi che avrebbero spinto l’assassino a compiere il brutale gesto.

Gli abitanti della cittadina di Nierstein hanno organizzato una fiaccolata nei pressi del ristorante di proprietà dell’italiano barbaramente ucciso per dimostrare la loro vicinanza alla famiglia del povero Domenico Battista.