breaking-news, Italia

Bergamo choc, preside vieta di realizzare il presepe, l’ira di Salvini

Bergamo-choc-preside-vieta-di-realizzare-il-presepe-l-ira-di-Salvini

In un edificio scolastico di Bergamo il preside ha vietato la realizzazione del presepe scatenando le ire di Matteo Salvini.

E’ successo all’Istituto De Amicis di Bergamo dove il preside, Luciano Mastrorocco, ad una precisa richiesta di un insegnante per la realizzazione del presepe in vista del Natale, ha risposo di no.

Luciano Mastrorocco ha così motivato: “La scuola pubblica è di tutti e non va creata alcuna occasione di discriminazione. In classe ognuno può portare contributo, ma accendere un focus cerimoniale e rituale può risultare soverchiante per qualcuno, che potrebbe subire ciò che non gli appartiene”.

Il preside ha spiegato, inoltre, che vi è nell’istituto la presenza in media del 30% di alunni stranieri ed in alcune classi addirittura del 50%.


Luciano Mastrocco ha concluso affermando che : “Non sono l’anticristo  ma questo e l’orientamento che ho dato all’istituto da otto anni, quando sono arrivato qui. Ed è un modo per rispettare tutti”.

Il preside ha anche dato il suo parere  sul crocifisso nelle aule: “Quello resta appeso ai muri  – perché se lo tolgo se ne fa una questione di Stato e ho cose più importanti di cui occuparmi”.

La decisione del preside ha scatenato una serie di polemiche.

A ribellarsi alla presa di posizione del preside sono stati i genitori di molti alunni dell’istituto che hanno sostenuto che: “E’ giusto far crescere i figli secondo il nostro credo, poi da grandi saranno liberi se seguirlo oppure no”.

Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, venuto a conoscenza del diniego del preside alla realizzazione del presepe all’istituto De Amicis di Bergano, ha postato il seguente commento su Twitter: “Pazzesco. A Istituto De Amicis di Bergamo preside vieta il presepe. È questo modello di scuola che dovrebbe educare i nostri figli”.