breaking-news, Italia

Ministro Boschi, no dimissioni Marino da sindaco di Roma

Ministro-Boschi-no-dimissioni-Marino-da-sindaco-di-Roma

L’uragano che si è abbattuto su Roma con l’inchiesta denominata “Mafia Capitale” accende il dibattito politico.

Ieri, dell’inchiesta “Mafia Capitale” che ha portato, al momento, l’arresto di 37 persone, ha parlato il ministro delle riforme Maria Elena Boschi.

La rappresentante dell’esecutivo Renzi era ospite della trasmissione “L’intervista” andata in onda su Sky Tg24 e condotta dalla giornalista Maria Latella.

Il ministro delle riforme sgombra qualsiasi dubbio e chiarisce qual è la posizione del Partito Democratico sul possibile scioglimento per mafia del comune di Roma:  “Il sindaco Ignazio Marino deve restare e governare bene. E’ giusto individuare le responsabilità ma attenzione a tirare in mezzo il Comune di Roma. Per arrivare al commissariamento ci vogliono estremi di legge precisi e qui non ci sono”.


Maria Elena Boschi, successivamente, ha commentato l’inchiesta “Mafia Capitale”: “Quanto emerso dall’inchiesta è una vergogna e bisogna fare presto i processi ma non tutti sono uguali, se si dice che tutti sono colpevoli non paga nessuno mentre deve pagare chi ha sbagliato”.

Il ministro delle riforme, come del resto ha già in precedenza fatto il premier Matto Renzi, difende il ministro del lavoro Giuliano Poletti che è stato più volte citato da vari giornali  per una foto in cui appare in un ristorante seduto al tavolo con altre persone tra le quali Salvatore Buzzi il proprietario della cooperativa  “29 giugno” arrestato per essere l’uomo di fiducia del boss Massimo Carminati.

Il ministro della riforme Maria Elena Boschi parla anche della riorganizzazione che il partito democratico si deve dare a Roma dopo lo scandalo che lo ha travolto: “Bisogna fare processi presto senza sconti a nessuno ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio perché non tutti hanno rubato. E’ giusto che escano nomi e cognomi e si individuano responsabilità specifiche ma il Pd è intervenuto subito, gli altri non mi pare che stiano facendo pulizia”.

Il sindaco Ignazio Marino, intervenuto al programma “L’Arena” su Rai 1, condotto da Massimo Giletti, è stato categorico sulle sue eventuali dimissioni: “Con noi gli affari sono finiti.  Si vergognino e se ne vadano da questa città. Noi stiamo dall’altra parte. Ma secondo voi ho affrontato un anno e mezzo di cambiamenti così radicali per dire ‘ho scherzato ora vado alla spiaggia’?”.

Il primo cittadino di Roma, Ignazio Marino, ha anche dichiarato che: “Io mi rifiuto di avvalorare l’idea che Roma sia una città di mafiosi. Prima c’era la Roma ladrona, ora la Roma mafiosa. La stragrande maggioranza dei romani sono persone perbene e in questo momento soffrono per la crisi economica e la mancanza di lavoro. Questa è la Roma che conosco. Spero che quello che è stato sottratto al pubblico possa essere restituito ed utilizzato nell’interesse dei cittadini”.

Si attendono nuovi sviluppi sull’inchiesta “Mafia Capitale” e sembra che ci saranno altre clamorose novità già nelle prossime settimane.

Nel frattempo bisognerà vedere come intende procedere il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro sul possibile scioglimento per mafia del comune di Roma.