breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Il controllo continuo delle email provoca stress

Il-controllo-continuo-delle-email-provoca-stress

Uno studio di ricercatori canadesi ha stabilito che il controllo continuo della posta elettronica determina tensione psicologica.

La ricerca è stata condotta da alcuni scienziati della “University of British Columbia” che hanno  verificato che l’assillo continuo nel controllare l’e-mail provoca stress, causa dell’insorgenza di alcune gravi patologie.

Lo studio, che è stato pubblicato sul noto giornale “Computer in Human Behaviour”, ritiene che la posta elettronica sia  da controllare, massimo, tre volte durante la giornata.

I ricercatori hanno studiato il comportamento di 124 dipendenti divisi in due gruppi per quattordici giorni.


Al primo gruppo di lavoratori che si sono prestati alle prove, nella prima settimana di lavoro, non è stato posto alcun divieto di controllo della propria casella di posta elettronica.

Al secondo gruppo  gli studiosi canadesi hanno imposto di controllare, non più di tre volte al giorno, la propria posa elettronica.

In seguito, terminata questa prima prova, i gruppi sono stati analizzati con la modalità contraria.

Gli studiosi hanno potuto constatare il gruppo a cui era stata posta una limitazione alla lettura delle mail era più sereno rispetto all’altro gruppo.

Il capo dei ricercatori dell’University of British Columbia, Elizabeth Dunn, ha così spiegato il risultato degli studi:  “Limitare la frequenza giornaliera con cui si controlla la casella di posta elettronica, riduce la tensione durante un’importante e particolare attività e riduce complessivamente, giorno dopo giorno, i livelli di stress”.

Essere particolarmente stressati determina, nell’organismo, un abbassamento delle difese immunitarie rendendo il soggetto in questione più propenso a problemi cardiovascolari.