breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Lecco indagati per truffa 14 medici, alcuni turni di 26 ore al giorno

Lecco-indagati-per-truffa-14-medici-alcuni-turni-di-26-ore-al-giorno

A lecco sono stati denunciati 14 medici.

La polizia della città Lombarda ha contestato ai 14 medici vari reati tra i quali quello di truffa aggravata ai danni dello stato.

Secondo la ricostruzione della Digos di Lecco alcuni dei medici denunciati riuscivano a percepire uno stipendio elevatissimo, il doppio di quello che normalmente prendevano gli altri colleghi, perché facevano risultare di aver lavorato anche 26 ore al giorno.

La Digos ha potuto stabilire che negli anni dal 2009 al 2011 la truffa perpetrata dai 14 medici denunciati ha provocato alle casse dello stato un danno economico di  500 mila euro.

I medici non si “limitavano” a far risultare che lavoravano 26 ore al giorno, ma avevano anche il dono delle ubiquità, prestando il loro servizio contemporaneamente in due plessi ospedalieri diversi distanti fra loro anche parecchi chilometri.


I 14 camici bianchi denunciati, inoltre, facevano risultare di aver lavorato senza mai usufruire dei giorni di riposo previsti per legge.

La Digos di Lecco ha denunciato per truffa ai danni dello stato e falso ideologico tre dirigenti del pronto soccorso, undici medici dell’Azienda ospedaliera di Lecco e un dipendente dell’Asl.

Il commissario della Digos di Lecco, il dottor Domenico Nera, ha rilasciato la seguente dichiarazione sull’indagine: “C’erano medici che, raggirando ad arte questo sistema di incentivi sui turni di sostituzione, arrivavano a percepire quasi il doppio dello stipendio”.

Il commissario ha anche spiegato che per scoprire il raggiro ci sono voluti tre anni di indagini.