breaking-news, Italia

Lo Stato assume i testimoni di giustizia nella pubblica amministrazione

Lo-Stato-assume-i-testimoni-di-giustizia-nella-pubblica-amministrazione

Il titolare del dicastero dell’interno nonché leader del NCD, Angelino Alfano,  ieri ha siglato un accordo con il ministro della pubblica amministrazione, Marianna Madia, per l’assunzione dei testimoni di giustizia nell’amministrazione pubblica.

In totale in Italia sono 85 le persone riconosciute dallo Stato come testimoni di giustizia.

Il ministro Angelino Alfano, durante la conferenza stampa per la presentazione del provvedimento, ha dichiarato che: “Un provvedimento molto atteso che va nella direzione di assicurare a chi ha offerto un contributo essenziale alla giustizia il necessario e doveroso riconoscimento dello Stato”.

Il titolare del dicastero del ministero dell’interno ha anche precisato :”Sarà possibile per questa categoria di persone, parificate per questo aspetto alle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata, accedere ad un programma di assunzione in tutte le pubbliche amministrazioni, dello Stato e degli enti locali”.


Angelino Alfano ha riferito che nei prossimi giorni il ministero dell’interno cercherà di trovare le sistemazioni più idonee a coloro che sono i beneficiari di questo provvedimento.

Molti sono stati i commenti dei politici favorevoli all’intesa raggiunta tra il ministro degli interni Angelino Alfano e il ministro della pubblica amministrazione Annamaria Madia.

Rosanna Scopelliti. capogruppo alla Camera del Ncd e figlia del magistrato Antonino Scopelliti, ucciso dalla ‘ndrangheta il 9 agosto del 1991, ha rilasciato il seguente commento sul provvedimento per l’assunzione nella pubblica amministrazione dei testimoni di giustizia:  “Finalmente lo Stato sta dimostrando con i fatti di stare veramente al fianco di coloro che hanno il coraggio ed il senso civico di non sottostare in silenzio ai soprusi del crimine”.