breaking-news, Italia

Pensioni dal 2016 occorreranno quattro mesi in più

Pensioni-dal-2016-occorreranno-quattro-mesi-in-più

Si attendeva la legge di stabilità per delle novità riguardanti le pensioni.

Alcune categorie di lavoratori svantaggiate dall’attuale riforme Fornero quali quelle dei Quota 96, lavoratori precoci e usuranti speravano nelle modifiche alle stessa con la nuova legge di stabilità.

Speranza vana perché la nuova legge di stabilità non prevede alcuna novità per il mondo delle pensioni.

Anzi la legge Fornero prevede, per il prossimo anno il 2016, che per accedere alla tanto attesa pensione, serviranno quattro mesi in più.

Una beffa per 300 mila italiani che erano in attesa di andare in pensione dal 1 gennaio 2016 e che dovranno, invece, aspettare ancora 4 mesi.


Anche per i giovani, l’aumento dell’età pensionabile non è certo una notizia lieta.

Con l’aumento di quattro mesi dell’età pensionabile il tanto atteso ricambio generazionale che scaturisce dal pensionamento delle persone che hanno raggiunto il massimo dei contribuiti, dal requisito anagrafico e dallo loro eventuale sostituzione con giovani in attesa di occupazione diventa sempre più una chimera.

I lavoratori, per accedere alla pensione nel 2016, dovranno aver accumulato 42 anni e dieci mesi di contributi.

Le lavoratrici potranno accedere quando avranno accumulato 41 anni e dieci mesi di contributi.

Aumenta anche l’età pensionabile per i  dipendenti del pubblico impiego o privato e per i liberi professionisti che dovranno raggiungere l’età di 66 anni e sette mesi.

Per le donne che prestano il loro servizio nel settore privato bisognerà raggiungere 65 anni e sette mesi.

Le donne che hanno scelto la libera professione dovranno raggiungere l’età di 66 anni ed un mese.