breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Shopping compulsivo è una patologia come l’alcolismo

Shopping-compulsivo-è-una-patologia-come-l-alcolismo

I saldi da oggi hanno inizio ufficialmente in tutte le regioni italiane.

Secondo i dati di alcune associazioni dei consumatori, anche se quest’anno il giorno dei saldi è stato anticipato, si avranno acquisiti minori rispetto al precedente anno dell’8%.

Il  dottor Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano, avverte che vi sono delle persone colpite da un vera e propria malattia lo “shopping compulsivo ossessivo”.

Il dottore spiega che i pazienti colpiti dallo “shopping compulsivo ossessivo” sono paragonabili alle persone che non riescono a fare a meno dell’alcol .

Secondo il famoso medico coloro che soffrono di  “shopping compulsivo ossessivo”, in questo periodo, non possono fare a meno di comprare.


I pazienti malati di “shopping compulsivo ossessivo” sentono l’esigenza, durante il periodo dei saldi, di comprare e questa irrefrenabile voglia di acquistare  è dovuta, secondo il dottor Michele Cucchi, a carenze affettive.

Il dottor Cucchi spiega che ci sono persone che cercano di ovviare alle carenze affettive con i dolci o gelati, ci sono altre che, invece, sentono l’esigenza di comprare di tutto pur di soddisfare il proprio desiderio.

Il dottor Cucchi rivela che la patologia dello “shopping compulsivo ossessivo” può provocare alcuni danni molto seri alla persona che ne è colpita.

Del desiderio incontrollabile di acquistare durante il periodo dei saldi sono affette, soprattutto, le persone insoddisfatte e che non vivono una condizione economica agiata.

La maggior parte delle volte, secondo il professor Cucchi, lo “shopping compulsivo ossessivo” può comportare, per il paziente che ne soffre, di finire sul lastrico.