breaking-news, Italia

Grillo attacca Renzi su volo di stato per Courmayeur, impari da Verdi

Grillo-attacca-Renzi-su-volo-di-stato-per-Courmayeur-impari-da-Verdi

Beppe Grillo attacca duramente dal suo blog Matteo Renzi per l’utilizzo di un aereo di stato per recarsi in vacanza, con tutta la famiglia, nella nota località sciistica di Courmayeur in Valle d’Aosta.

Matteo Renzi ha trascorso alcuni giorni di relax con la moglie e i tre figli a Courmayeur durante le festività di fine dell’anno e di capodanno.

Beppe Grillo dal suo blog ha postato il seguente commento sull’utilizzo dell’aereo di stato per trasferirsi a Courmayeur da parte di Matteo Renzi: “Per le vacanze di Pasqua a Ischia, nel 2012, Angela Merkel e il marito arrivarono a Napoli con due voli separati, per non pesare troppo sul bilancio familiare”.

Il leader del Movimento Cinque Stelle dice, inoltre, che: “ Renzi, nel 2015, in vacanza con la famiglia ha dirottato un volo di Stato su Aosta. Esempio fulgido per tutti i contribuenti”.


Beppe Grillo ha anche ricordato che il grande compositore Giuseppe Verdi poteva utilizzare i treni della Ferrovia di stato gratis ma ha sempre preferito pagare il biglietto senza usufruire di alcuna agevolazione.

Giuseppe Verdi, uno dei più celebri compositori italiani al mondo, si candidò alla Camera dei deputati e nel 1861 fu eletto diventando onorevole.

Il Re, dopo l’esperienza del musicista come onorevole, nominò Giuseppe Verdi Senatore.

Il noto musicista come Senatore aveva diritto di viaggiare gratis sui treni dello stato italiano per potersi recare al Senato a Roma ma non ne ha mai fatto uso preferendo pagare il biglietto.

Beppe Grillo, invece, su Renzi dice cha ha dirottato un aereo un “Falco 900” che prima ha fatto tappa a Roma per prendere il presidente del Consiglio poi a Firenze per far salire a bordo la famiglia di Renzi per poi atterrare ad Aosta.

Il leader del movimento cinque stelle conclude il suo post con questa affermazione: “E’ il protocollo”. Il suo ovviamente… #Renzivolasereno, esempio fulgido per tutti i contribuenti”.

Si attende ora la risposta alle accuse di Beppe Grillo di Matteo Renzi.