breaking-news, Italia

New York, funerali agente ucciso proteste della polizia contro De Blasio

New-York-funerali-agente-ucciso-proteste-della-polizia-contro-De-Blasio

Clamorosa protesta inscenata a New York dai poliziotti della città contro Bill De Blasio, primo cittadino della metropoli americana.

I poliziotti di New York, presenti in massa ai funerali dell’agente Wenjian Liu, hanno girato le spalle quando sul maxi schermo allestito fuori della chiesa dove si teneva l’ultimo saluto del loro collega è apparsa l’immagine del sindaco Bill De Blasio che iniziava il suo discorso.

L’agente Wenjian Liu è stato ucciso da Ismaaiyl Brinsley per vendicare l’assassinio di due uomini di colore,  Eric Garner e Michael Brown, per mano della polizia statunitense.

La forte diatriba tra il sindaco di New York e la polizia della città non sembra, dunque, essere terminata.

Per cercare di ripianare le forti incomprensioni tra il primo cittadino e la polizia di New York era intervenuto anche, William Bratton, il responsabile degli agenti della grande mela, che aveva chiesto ai suoi uomini di non protestare platealmente contro il sindaco.


I poliziotti avevano già protestato nell’identico modo durante i funerali di  Rafael Ramos altro agente ucciso con Wenjian Liu dallo spietato assassino Ismaaiyl Brinsley.

La polizia accusa il sindaco di New York di non aver preso una posizione decisa contro l’uccisione dei due poliziotti newyorkesi avvenuta ad opera  di Ismaaiyl Brinsley.

Al funerale dell’agente Wenjian Liu James Comey ha presenziato anche il direttore dell’Fbi che nel suo lungo discorso ha reso noto che nel 2014 sono stati ben 115 i poliziotti uccisi mentre svolgevano il loro servizio.

James Comey ha anche rivelato che il numero degli agenti morti è notevolmente salito nel 2014 rispetto al 2013.

Per cercare di appianare i dissapori che da tempo ci sono tra gli agenti di polizia e il sindaco  Bill De Blasio c’era stato anche un incontro tra il sindacato delle forze dell’ordine ed il primo cittadino di New York.

I poliziotti di New york non hanno gradito che il sindaco di New York abbia partecipato ad alcune manifestazioni tenutesi nella città organizzate da associazioni afroamericane contro la violenza degli agenti americani.

Il sindaco Bill De Blasio aveva definito costruttivo l’incontro ma per il sindacato delle polizia non aveva determinato nulla di nuovo.

I poliziotti avevano iniziato anche una raccolta di firme per chiedere al primo cittadino di New York di non presenziare ai funerali delle due poveri agenti uccisi.

Presenti al funerale di Wenjian Liu giovane agente di origine cinese, aveva solo 32 anni, sono intervenuti rappresentanti della polizia di tutti gli Stati Uniti d’America.