breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Influenza , in Europa in aumento i casi

Influenza-in-Europa-in-aumento-i-casi

Con il nuovo anno il tanto temuto virus dell’influenza ha iniziato a propagarsi in tutto l’Europa e così tante persone hanno dovuto festeggiare il capodanno a letto.

Il virus influenzale ha iniziato a divulgarsi con le prime giornate fredde che si sono registrate durante le feste di Natale; in Italia e in tante altre nazioni europee il termometro ha fatto registrare temperature al di sotto dello zero.

Neve e gelo hanno contribuito alla diffusione del virus influenzale che ha provocato lo stato di malati a molte persone che hanno dovuto, per questo, trascorrere a letto alcuni giorni di feste.

Il Centro Europeo di Controllo delle malattie ha diramato nei giorni scorsi un bollettino nel quale ha reso noto che la soglia del 10% dei pazienti colpiti dal virus influenzale è stata già superata nella settimana delle feste natalizie dal 22 al 28 dicembre.


Il Centro Europeo di Controllo ha anche detto che comunque, al momento, l’influenza non ha raggiunto il suo picco che sarà registrato intorno alla metà o alla fine del gennaio.

Il contagio dell’influenza si propagherà in maniera più massiccia tra i bambini con l’apertura delle scuole previste, oggi, in tutta Europa.

Il virus influenzale che colpirà quest’anno milioni di italiani proviene dagli Stati Uniti d’America e non è molto violento.

Bisognerà passare dai tre ai cinque giorni a letto per la febbre alta ed i sintomi iniziali che si avvertiranno saranno  nausee, tosse e arrossamento della gola.

Per prevenire l’influenza, oltre al vaccino che è stato possibile effettuare fino al mese scorso, bisogna cercare di alimentarsi con cibi contenenti vitamina C come gli agrumi.

Ai primi sintomi influenzali è consigliabile rivolgersi al proprio medico di famiglia e seguire scrupolosamente le prescrizione mediche.

Per evitare il contagio è importante lavarsi spesso le mani e coprirsi in modo adeguato per far fronte alle temperature rigide di questi giorni.