breaking-news, Italia

Salerno, dramma gelosia uccide la moglie e poi si spara

Salerno-dramma-gelosia-uccide-la-moglie-e-poi-si-spara

Un’altra tragedia familiare è avvenuta nelle prime ore di stamane a Campigliano un piccolo paesino in provincia di Salerno, in Campania.

Un uomo di 35 anni non sopportava l’idea di separarsi della moglie.

Stamane l’uomo che si chiamava Salvatore Varavallo, muratore ha deciso di chiudere i conti con la moglie e con se stesso.

Salvatore Varavallo si è recato al Club Fiore a Campigliano dove sapeva che il figlio di soli 10 anni stava gareggiando in piscina.

L’uomo si è recato al centro con un pistola calibro 9, deciso di farla finita con la moglie.


Salvatore Varavallo ha visto l’auto del suocero parcheggiata nei pressi dell’impianto sportivo ed ha esploso alcuni colpi di pistola contro il veicolo credendo che dentro ci fosse qualcuno.

L’uomo, in seguito, è riuscito a rintracciare la moglie che era nel centro sportivo e ha convinto la giovane donna ad uscire dal club.

Sembra che tra i due sia scoppiata l’ennesima lite alla fine della quale  Salvatore Varavallo ha esploso cinque colpi di pistola contro la moglie Giustina Copertino di soli 29 ani.

La donna è stata subito soccorsa da alcune persone che erano nel centro sportivo ma il marito è ritornato su i suoi o passi e, per essere sicuro di aver ucciso la ex moglie, ha esploso altre due colpi contro Giustina Copertino.

L’uomo ha ricaricato la pistola e si è sparato tre colpi al capo, suicidandosi.

Il tutto è successo mentre il figlio della coppia stava partecipando ad una gara di nuoto; il bambino,terminata la gara, ha saputo che entrambi i suoi genitori erano morti.