breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Influenza, in aumento i casi ma il picco ci sarà a breve

Influenza-in-aumento-i-casi-ma-il-picco-ci-sarà-a-breve

Il picco influenzale, secondo gli esperti, è in arrivo.

Il numero delle persone colpite dall’influenza aumenterà sensibilmente in questa settimana e, soprattutto, la prossima.

Negli ultimi giorni di gennaio i casi di influenza sono aumentati ed in pochi giorni sono state più di 11 mila le persone costrette a letto con la febbre in Italia.

Secondo l’Istituto Superiore della Sanità le regioni nelle quali si sono registrati più casi di persone colpite dall’influenza sono state l’Emilia e le Marche.

L’Istituto Superiore della Sanità, inoltre, ha reso noto che il numero delle persone decedute per le complicazioni da virus influenzale sono state, da settembre scorso ad oggi, 40 e più di duecento, per l’esattezza 239 sono i pazienti che sono stati sottoposti a cure intensive.


L’Istituto Superiore della Sanità raccomanda, soprattutto per i bambini e agli anziani di rivolgersi, ai primi sintomi influenzali, tempestivamente, al proprio medico di fiducia.

L’influenza in questi giorni potrà colpire anche coloro che si sono sottoposti solo ai primi freddi al vaccino antinfluenzale.

La possibilità di contrarre l’influenzale, anche se si è vaccinati, sussiste perché i virus influenzali che sono in circolazione in Italia sono due, uno coperto dal vaccino l’altro no.

I medici raccomandano, qualora un paziente fosse colpito dall’influenza, di stare a letto in un ambiente caldo da tre a cinque giorni.

Per cercare di evitare di contrarre l’influenza bisogna usare alcune precauzioni: lavarsi spesso le mani e cibarsi di alimenti ricchi di vitamina C quali arance e verdura.