breaking-news, Italia

Renzi in Italia le riforme si faranno anche senza Berlusconi

Renzi-le-riforme-si-faranno-in-Italia- anche-senza-Berlusconi

Matteo Renzi non vuole sentire parlare di elezioni anticipate.

Il Presidente del Consiglio, in un intervista al Tg1, è  stato chiaro: la legislatura terminerà nel 2018, quindi le elezioni anticipate non sono un suo pensiero fisso.

Renzi dice anche che il governo è impegnato nel riformare il paese e l’esecutivo ha intenzione di continuare a farlo.

Il premier parla anche della riforma elettorale e della rottura dell’accordo con Silvio Berlusconi rinominato il patto del Nazareno.

Matteo Renzi afferma che la riforma elettorale si farà anche senza i voti di Forza Italia.


Il premier dice che ora non ci si può fermare più, l’Italia attende da 20 anni le riforme e che al più presto vanno approvate anche per dare sostegno ai segnali di ripresa che in Italia nell’ultimo trimestre si stanno registrando con l’aumento dei dati sull’occupazione e con la probabile fine della recessione.

Matteo Renzi ribadisce che ha cercato in tutti i modi di dialogare con Silvio Berlusconi per poter insieme fare la tanto attesa riforma elettorale e abolizione del Senato.

Il premier, alla fine dell’intervista, parla anche del suo ex alleato Silvio Berlusconi: “Ha cambiato idea tante volte nella sua vita politica. Ha cambiato idea anche questa volta, mi dispiace, mi dispiace essenzialmente per lui. Berlusconi ha cambiato il passato dell’Italia, non gli permetteremo di cambiare il futuro. Noi andiamo avanti, se Berlusconi cambia idea sa dove trovarci, altrimenti faremo le riforme senza di lui”.

Matteo Renzi si espone anche sulle risse che si sono verificate in parlamento definendole “brutte scene”.

Il premier, ad ogni modo, non chiude per sempre la porta all’ex alleato Silvio Berlusconi sostenendo che la riforma elettorale va fatta.

All’interno di Forza Italia l’accesso dibattito continua.

Raffaele Fitto, ex governatore della Puglia e primo degli eletti con oltre 300 mila voti nelle file di Forza Italia alle scorse elezioni europee, è stato chiaro: il suo gruppo non voterà la riforma elettorale.

Silvio Berlusconi sembra ancora titubante, ha dichiarato più volte che il patto del Nazareno è ormai superato ma ha anche detto che la riforma elettorale va approvata.

Cruciale per la posizione di Forza Italia sulle riforme sarà la prossima settimana durante la quale è previsto un nuovo incontro della dirigenza degli azzurri.