breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Ecco le 12 catastrofi che potrebbero annientare l’umanità

Ecco-le-12-catastrofi-che-potrebbero-annientare-l-umanità

La fine del mondo potrebbe avvenire anche a breve e le cause potrebbero essere diverse.

Gli scienziati dell’università di Oxford, in Inghilterra hanno stabilito che sono 12 le catastrofi più probabili che possono provocare la fine del mondo.

Gli studiosi inglesi hanno stabilito che la causa che più probabilmente potrebbe provocare la fine dell’umanità sono i mutamenti climatici che avverranno nei prossimi anni.

Gli scienziati inglesi ritengono che l’innalzamento delle temperature potrà determinare lo scioglimento dei ghiacciai perenni presenti sulla Terra.


Al secondo posto della classifica delle catastrofi che potrebbero determinare la fine del mondo, secondo i ricercatori del Regno Unito, c’è l’inizio della terza guerra mondiale che comporerebbe inevitabilmente l’utilizzo di ordigni nucleari che distruggerebbero l’umanità.

Al terzo posto nella classifica delle catastrofi più probabili che potrebbero abbattersi sulla Terra roviamo le epidemie simili al virus dell’ebola che porebbero provocare la fine della vita sul nostro pianeta.

I ricercatori inglesi ritengono che un’altra causa è la caduta sulla Terra di un grosso asteroide.

Secondo gli scienziati un asteroide di una grandezza di  5 chilometri potrebbe distruggere una nazione come l’Italia.

Un’altre causa che potrebbe provocare la fine del mondo, però a dea degli scienziati ingles,i meno probabile delle prime quattro è l’eruzione di un enorme vulcano che potrebbe provocare effetti sulla Terra simili ad una catastrofe nucleare.

Tra le dodici cause che potrebbero provocare la fine della vita sulla Terra c’è anche la catastrofe ecologica, una crisi economica che riguarderebbe tutte le nazioni del pianeta, la biologica sintetica, le nanotecnologie e l’attacco alla Terra da pare di alieni.

All’ultimo posto della classifica stilata dai ricercatori inglesi ci sarebbe la politica che causerebbe la fine del pianeta Terra per la sua incapacità a risolvere i problemi.