breaking-news, Italia

Roma choc durante il funerale la bara si rompe

Roma-choc-durante-il-funerale-la-bara-si-rompe

La storia che stiamo per raccontare ha dell’incredibile.

Durante la celebrazione di un funerale la bara che conteneva la persona deceduta si è spezzata in due.

In chiesa, subito dopo il tragico evento, ci sono stati attimi di grande panico.

Debora Sebastianelli, figlia della persona deceduta, ha nascosto il corpo del padre con una coperta.

La ragazza, di soli 23 anni, ha raccontato l’agghiacciante evento ad un giornalista del Messaggero.

Debora Sebastianelli ha riferito che ai dipendenti dell’Ama, azienda che si occupa dei funerali a Roma, gli aveva più volte avvisati che il padre aveva un peso riguardevole di oltre 130 chili e che era un uomo alto 1,80.


La ragazza al Messaggero ha rivelato, che dopo la scena avvenuta durante i funerali, ha visto per due volte il padre morire.

Debora Sebastianelli ha così raccontato l’accaduto: “Appena l’hanno sollevato per portarlo via si è sentito un tonfo. L’abbiamo dovuta portare in chiesa con una coperta per nascondere quello scempio. Già ero sotto choc per la morte improvvisa, poi questa cosa mi ha sconvolta. Sono uscita in strada e mi sono messa a urlare, sono finita al pronto soccorso con la pressione altissima. Ho spiegato che serviva una bara rinforzata, ho pagato un supplemento, in tutto 2.300 euro“.

La ragazza ha anche detto che ha intenzione di chiedere un risarcimento all’Ama di Roma ed è pronta, nel caso i dirigenti dell’impresa che si occupa dei funerali nella capitale non accettassero una eventuale transazione, ad intentare una causa.