breaking-news, Italia

Matteo Renzi a Mirafiori industria italiana seconda solo alla Germania

Matteo-Renzi-a-Mirafiori-industria-italiana-seconda-solo-alla-Germania

Matteo Renzi, durante la sua visita a Torino, ha incontrato il Presidente della Fiat Chrysler Automobiles, John Elkan, e l’amministratore delegato, Sergio Marchionne.

L’incontro è avvenuto presso lo storico stabilimento di Mirafiori.

Sergio Marchionne ha accompagnato il premier durante la sua visita allo stabilimento della Fiat Chrysler Automobiles di Torino.

Al Presidente del Consiglio la visita presso Mirafiori ha consentito di poter vedere in anteprima i prossimi modelli che Fiat Chrysler Automobiles intende produrre e introdurre sul mercato italiano e mondiale.

Sergio Marchionne,in particolare, ha mostrato il nuovo modello di Suv della Maserati che sarà prodotto a Mirafiori.

La Maserati, celebre marca automobilistica italiana, per la prima volta nella sua storia produrrà un Suv che prenderà il nome di Maserati Levante.


Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles, con il nuovo Suv della Maserati, intende far breccia nel mercato automobilistico degli Stati Uniti D’America.

Il premier Matteo Renzi, subito dopo la visita a Mirafiori, ha rilasciato alcune dichiarazioni sullo stato attuale dell’economia italiana.

L’ex sindaco di Firenze ha detto di essere “gasatissimo dai progetti di Marchionne”.

Matteo Renzi è sicuro che l’Italia presto riprenderà a crescere tanto da riuscire a raggiungere l’economia e l’industria tedesca.

Il premier ha sostenuto inoltre che: “Sono vent’anni che i talk show parlano delle stesse cose dei cervelli all’estero. Danno l’immagine che l’unica industria che funzioni e che sia vincente è l’industria della lagna, invece quella che vince è l’industria della ricerca e dell’innovazione”.

Matteo Renzi, rivolgendosi ai tanti giovani ingeneri della Mirafiori presenti alla conferenza stampa, ha detto che: “Svolgete un lavoro straordinariamente bello e di qualità siate innovativi e non rassegnati all’immagine pigra e stanca dei luoghi comuni e di clichè, dell’Italia solo terra di vacanze, spaghetti e luoghi d’arte. L’Italia è e sarà terra di innovazione e di ricerca”.