breaking-news, Italia

Renzi su Grillo è uno sciacallo e Landini e Salvini soprammobili da talk televisivo

Renzi-su-Grillo-è-uno-sciacallo-e-Landini-e-Salvini-sono-soprammobili-da-talk-televisivo

Matteo Renzi ieri durante la direzione del Partito Democratico tenutasi per discutere sulle riforme in generale ed in particolare sull’Italicum ha anche parlato dei due suoi “nemici” politici: Matteo Salvini e Beppe Grillo.

Il premier nonché segretario del Partito Democratico ha risposto subito alle dure affermazioni di Beppe Grillo che aveva detto che Matteo Renzi è come il pilota Andreas Lubitz.

Secondo Grillo Matteo Renzi è paragonabile a Andreas Lubitsz perché è un uomo solo al comando “che sta schiantando l’Italia”.

Secondo il premier attualmente Beppe Grillo è solo uno sciacallo perché fino ad un anno e mezzo fa faceva paura per il suo seguito ora invece “dice cose indecorose”.


Matteo Renzi non si è limitato ad attaccare Beppe Grillo ma ha anche parlato di Matteo Salvini definendolo “un personaggio-soprammobile da talk televisivo, così come Landini”.

Il premier poi si scagliato contro forse il suo principale nemico: Maurizio Landini, segretario della Fiom che potrebbe costituire un movimento politico, sempre di sinistra, alternativo alle idee e programmi di Matteo Renzi.

Il premier durante il suo lungo discorso alla direzione del partito del Pd ha detto: “Quando vedo Maurizio Landini in una trasmissione televisiva mostrare di non conoscere, da sindacalista, la legge di Stabilità mi rendo conto che la politica diventa una rappresentazione mediatica che non ha alcun rapporto con la realtà. La coalizione sociale è una sfida interessante che, non solo non mi toglie il sonno, ma che richiede una riflessione in più su cosa è stata la sinistra in Italia e sul fatto che quell’aspirazione non è mai stata maggioritaria e non ha mai portato da nessuna parte”.