breaking-news, Italia

Berlusconi su Verdini, via la gatta succede il disastro

Berlusconi su Verdini, via la gatta succede il disastroBerlusconi-su-Verdini-via-la-gatta-succede-il-disastro

Silvio Berlusconi, in una lunga telefonata nel corso di una manifestazione al club Forza Silvio in Piemonte, ha fatto il punto sull’attuale situazione politica e sui suoi propositi futuri.

Il leader indiscusso di Forza Italia ha detto che l’unica cosa che si rimprovera è che non è riuscito a raggiungere il 51% dei consensi in modo da poter governare da solo senza dover chiedere l’appoggio ad altre forze politiche.

Silvio Berlusconi ha anche sottolineato che è pronto al grande rilancio di Forza Italia e da settembre tornerà ad essere ospite dei talk show politici.

Secondo il leader di Forza Italia una sua presenza più costante in tv riporterà il suo partito nei sondaggi ad un indice di gradimento più accettabile rispetto a quello attuale, ritornando al 20% dei consensi.

Silvio Berlusconi ha anche detto che Matteo Renzi è presente in tv sei ore alla settimana così come Matteo Salvini.

Berlusconi ha dichiarato che: “L’Italia non è in questo momento un Paese democratico. Negli ultimi 20 anni ci sono stati quattro colpi di stato, questo è il terzo governo non eletto dal popolo e la maggioranza ci è stata usurpata perché ancora oggi si fonda su 130 parlamentari dichiarati incostituzionali e 32 senatori che ci hanno tradito e sono diventati la stampella del governo”.

Il leader di Forza Italia ha detto che la sua assenza dalla politica si è fatta sentire soprattutto nel centrodestra: “Via la gatta succede il disastro. Questo ha portato divisioni, separazioni e partenze”.

Silvio Berlusconi ha anche detto che la ripresa economica c’è ma è molto debole e va sostenuta con provvedimenti mirati da parte del governo che al momento non ci sono stati.

Poi l’ultima frase del leader di Forza Italia è stata una stoccata a Matteo Salvini al quale dice che: “Il problema di 140mila nomadi, che hanno cittadinanza italiana e che vivono nei campi, non si può risolvere solo a colpi di ruspa”.