Loading...

Snoop Dogg arrestato in Svezia accusa la polizia di razzismo

0
166
Snoop-Dogg-arrestato-in-Svezia-accusa-la-polizia-di-razzismo

Snoop-Dogg-arrestato-in-Svezia-accusa-la-polizia-di-razzismo

Snoop Dogg si esibirà a Napoli all’Arenile Reload ma in queste ore ha vissuto una brutta esperienza.

Infatti, sabato 25 luglio è arrivato in Svezia per una delle sue tappe ma proprio in Svezia, a Uppsala, terminato il suo concerto è stato arrestato perché accusato di possedere droghe illegali.

Il rapper, infatti, terminato il concerto si è messo alla guida della sua auto quando la polizia ha deciso di fermarlo perché, a loro dire, era evidente che aveva assunto delle sostanze stupefacenti.

Dopo essere stato fermato, dunque, è stato portato nella stazione di polizia e lì sottoposto all’esame delle urine oltre che ad un interrogatorio.

Al momento, però, ancora non si conosce l’esito delle esame delle urine.

Successivamente, verso la mezzanotte è stato lasciato libero.

Il rapper, ha voluto mettere al corrente tutti i suoi fans di quanto gli stava accadendo man mano che la videnda si svolgeva e così, dapprima dall’auto della polizia ha girato un video con il suo telefonino, l’ha postato su Istagram e ha raccontato: “Mi hanno tirato fuori dalla macchina e portato alla stazione di polizia, per niente. Mi hanno fatto fare pipì in un bicchiere, per niente” lasciando intendere che il motivo reale di tale controllo è stato solo il razzismo.

Dopo un po’, mentre si trovava nella sala d’attesa della caserma di polizia ha girato un altro video rincarando ancora la dose e ha dichiarato: “Mi dispiace per tutti i miei fan in Svezia, ma non tornerò più in questo paese. La colpa è del capo della polizia e delle persone che gestiscono il dipartimento di polizia”.

Ha poi lasciato passare qualche ora ed è tornato alla carica con un altro video durante il quale ha detto: “E’ meglio essere controllati quando si è puliti, piuttosto che non essere controllati affatto”.

Sulla questione è intervenuta una rappresentanza della polizia spiegando che il rapper è stato fermato perché era visibilmente agitato e non per motivazioni che attengono al razzismo aggiungendo: “In Svezia non ci comportiamo in questo modo”.

Loading...