Loading...

Scialpi nozze a New York con il suo compagno Roberto Blasi

0
270
Scialpi-nozze-a-New-York-con-il-suo-compagno-Roberto-Blasi

Scialpi-nozze-a-New-York-con-il-suo-compagno-Roberto-Blasi

Scialpi si è sposato.

Il bravissimo cantante è riuscito, finalmente, a coronare il suo sogno d’amore.

E’, però, dovuto volare fino a New York ma, al suo ritorno, finalmente sposo del suo amatissimo Roberto Blasi, ha dichiarato al settimanale “Chi”: “Lui è mio marito e io sono suo marito. Ora cambia tutto … Cambia perché ci siamo dati un ruolo riconosciuto nella società, in una società, attenzione, la nostra, quella italiana, dove non è ancora consentito essere marito e marito. E poi, da questo momento il gioco è diventato ufficiale, non siamo più una coppia di fidanzati, siamo una famiglia”.

Scialpi è felicissimo e non intende contenere la sua gioia, dopo sei anni d’amore ha sposato il suo Roberto.

Scialpi e suo marito sanno perfettamente che l’aver contratto il matrimonio a New York non da loro alcuna tutela e garanzia in Italia e , per questo, Roberto Blasi, fresco sposo, commenta: “Il nostro matrimonio è importante anche per ragioni oltre che emotive, anche molto pratiche. Perché abbiamo intenzione di trasferirci qui in America per aprire un’attività alberghiera. Io in Italia ho avuto un hotel per dodici anni. Ora vogliamo aprire a Los Angeles un piccolo Hotel. E qui essere sposati ha valenza piena, ci sono tante di quelle tutele che in Italia purtroppo mancano”.

Il settimanale “Chi” ha dedicato a Scialpi e al suo sposo un servizio nel quale il cantante fa un’analisi della sua storia d’amore: “Certo  noi un ménage familiare ce l’avevamo già. Ma c’è in più quella grandissima soddisfazione di poter dire: ‘E’ mio marito’. E questa è un’ emozione che io non avevo mai provato prima nella vita. E’ importante per una persona poterlo dire, con fierezza e con amore, e trovare così il proprio posto nel mondo. E’ una battaglia che abbiamo combattuto e, ufficializzando la nostra unione (spero) abbiamo vinto: abbiamo superato i pregiudizi delle famiglie, ci siamo esposti dal punto di vista mediatico. Facendolo non hai la certezza che la gente possa capire, magari ti dicono: Lo state facendo apposta, lo state facendo per fare notizia. E noi, dalla nostra abbiamo solo una cosa: la verità”.

Loading...