breaking-news, Italia

Terremoti in tempo reale Ingv: oggi, 23 gennaio 2014, news scosse Umbria e Campania

Terremoti-in-tempo-reale-oggi-23-gennaio-2014-news-scosse-Umbria-e-Campania

A Gubbio l’incubo del terremoto sembra che non debba mai cessare.

Oggi 23 gennaio 2014 altre scosse sono state registrate nelle vicinanze della cittadina Umbra una anche di una certa intensità.

Lo sciame sismico continua ad impensierire non poco gli abitati di tutta l’ Umbria sembra quasi impossibile che questo continuo tremolio della terra non debba mai finire.

Il livello di sopportazione della popolazione è al limite ed alcuni stanno seriamente pensando di abbandonare momentaneamente le proprie abitazioni, fin quando gli eventi tellurici non cessino del tutto e di trasferirsi altrove da parenti o amici che vivono in posti più sicuri.

Oggi sono state cinque le scosse registrate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia di Roma nell’area di Gubbio.

La più violente di tutte, di magnitudo 3.3, è avvenuta alle 8,10 di stamane ad una profondità di soli 5 chilometri dalla crosta terrestre.

I comuni vicini all’epicentro della scossa sono stati: Gubbio, Costacciaro, Pietralunga, Scheggia e Pascelupo in provincia di Perugia e Cantiano in provincia di Pesaro Urbino nelle Marche.

Dopo soli 6 minuti dal primo evento sismico di stamane vi è stata una nuova scossa di magnitudo 2.6.

Nella notte appena trascorsa le scosse che sono state registrate nel bacino di Gubbio sono state tre tutte non superiori a magnitudo 3.0.

Altra regione particolarmente colpita dal Terremoto in questa settimana è stata la Campania dove tra la giornata di ieri e quella di oggi sono state registrate cinque scosse nella zona del Cilento in provincia di Salerno.

Due sono state scosse più violente di magnitudo 3.7 che sono avvenute nella tarda serata di ieri rispettivamente alle ore 20,35 e 23,44 ed altre tre repliche, di magnitudo non superiore a 3.0, sono state registrate dall’Ingv durante la notte appena trascorsa.

L’ultimo evento tellurico nella valle del Cilento, di magnitudo 2.6, è stato segnalato dall’Ingv alle ore 3,03 di stamane.

I comuni limitrofi all’epicentro dello sciame sismico in atto in provincia di Salerno nel Cilento sono i seguenti:  Albanella, Altavilla Silentina, Capaccio, Cicerale, Giungano, Roccadaspide, Trentinara.

Gli eventi sismici che stanno interessando la provincia di Salerno sono avvenuti solo due giorni dopo il forte terremoto che ha colpito un’altra zona della Campania, l’altopiano del Matese, dove è stato registrato un evento sismico di magnitudo 4.2.

In tutte e due le zone quella del Cilento e di Gubbio per fortuna non sono state segnalate al momento danni a cose od a persone.

Oggi non sono pervenute notizie riguardanti la chiusura di scuole o di uffici pubblici nelle due zone colpite dallo sciame sismico quindi l’attività didattica si sta svolgendo regolarmente sia a Gubbio che nel Salernitano.