Loading...

Berlusconi ricoverato al San Raffaele per operazione al cuore

0
323
Berlusconi-ricoverato-al-San-Raffaele-per-sostituzione-di-pacemaker

Berlusconi-ricoverato-al-San-Raffaele-per-sostituzione-di-pacemaker

Silvio Berlusconi resterà ricoverato solo un giorno nell’Ospedale San Raffaele di Milano.

Il presidente del Milan nonchè leader di Forza Italia sarà sottoposto ad un intervento al cuore che consisterà nel cambio delle batterie del pacemaker che fu impiantato 9 anni fa negli Stati Uniti d’America.

Da domani sabato 5 dicembre il leader di Forza Italia sarà nuovamente a casa e potrà seguire le sue tantissime attività politiche e sportive.

L’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è da ieri pomeriggio ricoverato presso il plesso ospedaliero San Raffaele di Milano.

Nel primo pomeriggio di ieri è stato accompagnato nella clinica milanese dalla sua attuale compagna, Francesca Pascale.

Dalle notizie che si apprendono, il leader di Forza Italia e proprietario di Mediaset ha dovuto ricoverarsi per un’operazione al cuore che consisterà in una sostituzione di un pacemaker.

Il pacemaker era stato installato nel cuore di Silvio Berlusconi circa dieci fa, nel 2006 in una famosa clinica degli Stati Uniti d’America.

L’operazione definita, dai medici del cavaliere, di routine verrà effettuata nell’arco della giornata di oggi.

Il leader di Forza Italia è ospite dell’ala del plesso ospedaliera chiamata Diamante che è adibita agli ospiti a pagamento.

L’ex cavaliere è ospite in una camera suite all’ultimo piano dell’ospedale San Raffaele.

Silvio Berlusconi è stato già ricoverato all’ospedale San Raffaele quando ebbe problemi di uveite.

L’operazione alla quale sarà sottoposto l’ex premier era già stata organizzata da molto tempo.

L’intervento, secondo quando riferiscono i medici, avverrà in anestesia locale e si presume che già sabato mattina Silvio Berlusconi potrà tornare nella sua casa di Arcore.

In particolare non sarà sostituito tutto il pacemaker ma solo la sua batteria.

La durata di una batteria di un pacemaker varia dai sette ai dieci anni e per questo l’intervento al cuore di Silvio Berlusconi si è reso necessario.

L’intervento sarà eseguito da uno dei cardiologi del San Raffaele che sarà assistito dal medico personale di Silvio Berlusconi, Alberto Zangrillo.

Alberto Zangrillo ricopre la funzione di direttore del reparto di anestesia e rianimazione del plesso ospedaliero del San Raffaele oltre ad essere un dirigente di Forza Italia.

Subito dopo l’operazione, la prossima notte sarà passata da Silvio Berlusconi al San Raffaele per fare in modo che i medici possano tenere sotto controllo il decorso post operatorio del famoso paziente.

Loading...