breaking-news, Italia

Autostrade sconti 2014: ecco chi avrà diritto, come richiederlo e quanto ammonterà

Autostrade-sconti-2014-ecco-chi-avrà-diritto-come-richiederlo-e-quanto-ammonterà

Il Ministro dei trasporti Maurizio Lupi ha annunciato che a partire dal 1 febbraio 2014 al 31 dicembre 2015 sarà introdotto in via sperimentale uno sconto per i pendolari che utilizzano la rete autostradale abitualmente.

Lo sconto sarà fino al 20% dell’importo dovuto mensile a condizione che il tratto autostradale che solitamente si utilizza viene percorso almeno venti volte al mese.

Lo sconto varierà secondo i chilometri che saranno percorsi sarà del 20% per il pendolare che percorre una tratta autostradale da casello a casello di 50 chilometri all’andata e 50 al ritorno per venti volte al mese.

Si passerà ad uno sconto del 10% per chi percorrerà la tratta solo dieci volte al mese sempre di minimo 50 chilometri di andata e 50 chilometri di ritorno.

Per ricevere lo sconto però bisognerà munirsi di Telepass e Viacard in modo che tutto sia facilmente verificabile e tracciabile.

Una buona notizia dopo gli aumenti già in vigore sulla rete autostradale dal 1 gennaio scorso che in media sono circa del 4%.

Con aumenti del tutto eccezionali come per la tratta autostradale Venezia-Padova che passa dai 70 centesimi dovuti nel 2013 ai 3 euro in vigore dal 1 gennaio 2014 con una forbice percentuale di aumento oltre il 400%.

Il tratto autostradale che è stato meno intaccato dagli aumenti è stato la Torino-Savona con solo il 2,2% di aumento.

Anche la tangenziale di Napoli ha avuto un incremento per l’anno 2014 inferiore alla media nazionale del 4%.

Più del doppio delle media nazionale l’aumento pari all’8,28% invece attuato sulle tratte autostradali A24 e a A25 che collegano Roma via L’Aquila a Pescara.