Smog a Milano oltre il limite deciso blocco auto dal 28 al 30 dicembre

1
69
Smog-a-Milano-oltre-il-limite-deciso-blocco-auto-dal-28-al-30-dicembre

Smog-a-Milano-oltre-il-limite-deciso-blocco-auto-dal-28-al-30-dicembre

Situazione drammatica a Milano dove il valore del Pm10 ha, in tutti i quartieri del capoluogo lombardo, superato il limite previsto dalla comunità europea di 50 microgrammi al metro cubo. La giunta comunale di Milano ha preso una decisione molto sofferta ma inevitabile, da domani 28 fino al 30 dicembre entrerà in vigore il blocco totale di tutte le autovetture private.

Il blocco avrà inizio dalle dieci di domani e terminerà alle ore 16,00. Secondo quando stabilito dalla giunta del capoluogo lombardo potranno circolare solo le auto elettriche. Circoleranno in città i mezzi pubblici come bus, tram e metro e sarà intensificato il servizio dei taxi. Anche altre città della Lombardia si trovano nella stessa situazione di Milano con il Pm10 che ha superato i livelli massimi.

Nei comuni dell’Hinterland di Milano come Bresso, Cernusco sul Naviglio, Cormano, Cusano Milanino e Paderno Dugnano da domani sarà adottata la stessa decisione presa dal comune di Milano: la circolazione sarà vietata a tutte le auto private dalle ore 10 alle ore 16. Stessa situazione anche nei comuni di Pavia, Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo con il blocco totale dell’auto in vigore da domani fino al 30 dicembre. Decisione diversa presa dal consiglio comunale di Bergamo dove sarà consentita la circolazione a targhe alterne.

I valori in tutta la città sono altissimi con una media di concentrazione delle polveri sottili nell’aria di 63 microgrammi per metro cubo, superano i limiti consenti anche Bergamo con 55, Brescia con 53 e Pavia con 59. In seguito alle decisione del blocco auto del comune di Milano la società “Il Gigante” proprietaria di diversi ipermercati a Milano e in alcune città dell’hinterland del capoluogo lombardo ha rilasciato il seguente comunicato stampa: “Prendiamo atto delle decisioni assunte dai Comuni di Milano e del Nord Milano e comunichiamo che, per venire incontro alle esigenze dei clienti, i nostri punti vendita di via Ornato a Milano e dei Centri Commerciali ‘Il Vulcano’, a Sesto San Giovanni, e ‘La Fontana’, a Cinisello Balsamo, in quei tre giorni anticiperanno l’apertura alle ore 8 e posticiperanno la chiusura alle ore 23”.

E’ di molto migliorata la situazione in altri comuni lombardi quali Varese e Busto Arsizio dove i valori sono scesi sotto il livello massimo e non è previsto alcun blocco delle auto. La situazione è buona a Sondrio e Lecco dove fino ad ora il livello delle polveri sottili nell’aria non ha mai superato i limiti massimi.

Secondo quando riferito dall’Arpa Lombardia, il livello delle polveri sottili nell’aria potrebbe peggiorare per i botti di fine anno. L’Arpa ha reso noto che: “Si evidenzia sempre un incremento delle concentrazioni di particolato in aria durante le ore notturne con un picco dalla mezzanotte alle primissime ore della giornata. La causa di questo incremento è chiaramente individuabile nei botti di Capodanno che apportano un notevole contributo alle concentrazioni di Pm10, sia per il tipo di combustione sia per la loro composizione”.

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ha deciso di convocare per domani 28 dicembre un tavolo tecnico per coordinare le iniziative comuni da intraprendere in tutta la regione.

Loading...

1 commento

Comments are closed.