breaking-news, Italia

Juve, nuovo infortunio per il tedesco Khedira out per 3 settimane

Juve-nuovo-infortunio-per-il-tedesco-Khedira-out-per-3-settimaneIl pilastro di centrocampo della Juventus Sami Khedira si è nuovamente infortunato e si prevede che i tempi di recuperano siano lunghi. L’ex giocatore del Real Madrid, durante la bella vittoria contro il Chievo, aveva sentito un forte dolore alla coscia. I medici della squadra bianconera hanno deciso di fermare il forte centrocampista perché temono che l’infortunio sia piuttosto serio.

Sami Khedira non è stato convocato per la partita che la Juventus giocherà oggi contro il Genoa e si prevede che possa stare fermo almeno per tre settimane. Lo staff medico spera di recuperare il giocatore per la difficile gara di Champions contro il Bayern di Monaco che si disputerà il prossimo 23 febbraio.

Contro il Genoa, oltre a Sami Khedira, non sarà della partita Giorgio Chiellini. Per il difensore della nazionale la mancata convocazione per la partita contro la squadra ligure è stata decisa solo per fare riposare il giocatore.

Giorgio Chiellini riprenderà normalmente il suo posto nella prossima partita di campionato che la Juventus disputerà contro il Frosinone. Sami Khedira nei prossimi giorni sarà sottoposto a nuovi esami per comprendere meglio l’entità dell’infortunio e per monitorare i suoi progressi.

La Juventus ha reso nota la mancata convocazione del giocatore ex Real Madrid con il seguente comunicato stampa: “Nella lista diramata dal tecnico al termine dell’allenamento sostenuto questo pomeriggio a Vinovo non figura Sami Khedira”.

Il posto di Khedira nella delicata sfida contro il Genoa di Gasperini sarà preso da Sturaro mentre Chiellini sarà sostituito da Caceres. Ci sarà anche un’altra sostituzione nell’undici titolare, lo svizzero Lichtsteiner non scenderà dal primo minuto in campo al suo posto giocherà il colombiano Cuadrado.

Mister Allegri ha così commentato il momento magico della squadra bianconera: “I 12 successi? Non voglio paragoni con la Juve di Conte: sono stati tre anni straordinari, Conte ha vinto facendo il record di 102 punti dopo due settimi posti. Non ci sono confronti, anche se i meriti sono di tutti, società e squadra compresi. Io penso al mio cammino e c’è ancora da migliorare”.