breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Adele contro Donald Trump non devi usare le mie canzoni

Adele-contro-Donald-Trump-non-devi-usare-le-mie-canzoni

Il candidato alla presidenza degli Stati Uniti d’America, Donald Trump sta attirando l’attenzione su di se anche delle star della musica e del cinema. Sembra però che proprio da queste ultime non sia per nulla amato. L’ultimo diverbio tra il candidato presidente e una star della musica mondiale è avvenuto solo qualche giorno fa.

La famosissima cantante Adele ha dichiarato di essere contraria all’utilizzo da parte di Donald Trump della sua popolare canzone “Rolling in The Deep” nella molto movimentata campagna elettorale. La famosa cantante britannica ha chiarito che l’uso delle sue canzoni per eventi pubblici così importanti come comizi elettorali con tantissime persone deve avvenire solo dopo che è stato concesso il permesso.

Ad accendere la polemica tra il vulcanico Donald Trump e Adele ci ha pensato il portavoce della cantante britannica che ha dichiarato che : “Adele non ha dato il permesso di utilizzare la sua musica in nessuna campagna”. La presa di posizione netta della cantante britannica è sembrata anche un modo per esprimere il suo dissenso alla candidatura a Presidente degli Stati uniti del miliardario Donald Trump.

Adele non è la prima star della musica che ha polemizzato con il candidato alla Casa Bianca. Prima di lei erano arrivate le dichiarazioni di altri cantanti americani e inglesi che si erano apertamente schierati contro il candidato Donald Trump.

Tra le tante star che hanno deciso di non schierarsi con Trump ci sono Neil Young, Michael Strip il cantante della mitica band dei R.E.M. e Steven Tyler cantante del gruppo musicale Aerosmith.

La netta presa di posizione di Adele è stata condivisa da tantissimi suoi fan che hanno incoraggiato la cantante a continuare per la sua strada e a non schierarsi politicamente con il magnate americano Donald Trump candidato alla presidenza degli Stati Uniti d’America.