breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Tinto Brass ha un sogno mi piacerebbe fare un film con la Boschi

 

Tinto-Brass-ha-un-sogno-mi-piacerebbe-fare-un-film-con-la-Boschi

Tinto Brass è stato l’icona dell’erotismo italiano per tantissimi anni. Al regista veneziano, in pieno centro di Roma, è stata dedicata una mostra fotografica che è stata intitolata “Uno sguardo libero”. All’inaugurazione della mostra non poteva mancare il protagonista, Tinto Brass, che ha rilasciato una lunga intervista sui suoi film ed anche sui progetti futuri.

Tinto Brass a Roma ha dichiarato che vorrebbe tanto lavorare con una ministra dell’esecutivo di Matteo Renzi. Il regista veneziano, che solo qualche anno fa aveva detto che il suo sogno era dirigere come attrice Mariastella Germini, ora sembra aver cambiato pensiero ed ha confessato che: “Mi piacerebbe tanto lavorare con Maria Elena Boschi”.

Tinto Brass ha anche parlato della sua vita e delle tante censure che i suoi film hanno avuto. Il regista veneziano ha raccontato che: “Ho passato quasi più tempo nei tribunali che dietro la macchina da presa ventisei film su ventisette censurati, tutti tranne La Vacanza del 1971, premio della giuria al Lido”.

Il famoso regista di film erotici ha anche svelato, che per non aver problemi in Italia, molti suoi film sono stati girati a Londra dove “c’era un ambiente più corrispondente alle mie esigenze”. Tinto Brass ha anche rivelato che ha non è mai riuscito a terminare un film intitolato “Ziva, l’isola che non c’è” che raccontava la storia di una donna vissuta durante il periodo della seconda guerra mondiale.

Il regista veneziano ha raccontato anche come avvenivano i provini e come sceglieva le future attrici dei suoi film: “Ho sempre fatto spogliare le attrici completamente nude facendogli recitare poi qualche battuta inventata sul momento. Tutte accettavano e io ero capace di capire quello che avrebbero fatto sul set secondo come si muovevano durante il provino. Una volta arrivò Aldo Busi vestito da donna, gli ho fatto il provino, perché non sospettavo nulla. Poi quando me ne sono accorto, mi sono messo a ridere e l’ho mandato via”.

Tinto Brass ha parlato del suo rapporto non molto sereno con Alba Parietti: “Venne a casa mia più volte a cena per discutere sul film Il macellaio. Sembrava che tutto andasse bene, poi mi telefonava e mi diceva che ci aveva ripensato. Alla fine mi sono rotto le scatole”. Tinto Brass ha da poco compiuto 82 anni e nella mostra romana sono visibili alcune sue sceneggiature, filmati inediti e i costumi utilizzati per girare i suoi film più famosi.