breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Il virus Zika è la causa della sindrome di Guillain-Barrè che provoca gravi paralisi

Il-virus-Zika-è-la-causa-della-sindrome-di-Guillain-Barrè-che-provoca-gravi-paralisi

L’epidemia Zika sta colpendo, in questi ultimi mesi, tutta l’America Latina. I primi contagi sono stati registrati qualche mese fa in una regione al nord del Brasile; in seguito, il tanto temuto virus si è propagato in tutta l’America del Sud. E’ solo di qualche giorno la notizia che il virus Zika potrebbe essere la causa di una temibile patologia neurologica, la sindrome di Guillain-Barrè.

Sono stati i ricercatori dello United States Centers for Disease Control and Prevention ad asserire che il virus Zika può provocare la sindrome di Guillain-Barrè . I ricercatori americani in questi mesi hanno studiato se vi era una correlazione tra l’epidemia che è scoppiata in Brasile e poi si è propagata nel resto del mondo e l’aumento dei pazienti affetti da sindrome di Guillain-Barrè. La riprova che il virus Zika è una delle principali cause di una delle più gravi patologie neurologiche è arrivata dai ricercatori dell’Istituto Pasteur di Parigi. La sindrome di Guillain-Barrè provoca gravissimi problemi alle vie respiratorie e la paralisi di alcuni arti.

Il vius Zika comparve per la prima volta nel mondo nel 1947 quando i medici di allora registrarono un caso in Uganda. Il virus Zika è provocato da una specie di zanzara molto comune in America Latina. La patologia provoca qualche giorno di febbre e frequenti conati di vomito.

La prima epidemia di Zika avvenne nel 2007 in una piccola isola della Micronesia che si chiama Yap. L’epidemia che colpì gli abitanti di Yap non fu particolarmente violenta anche perché in pochi giorni la febbre e i conati di vomito passarono. Una nuova epidemia del virus Zika avvenne 2013 nella Polinesia francese e in quel periodo ci fu un corposo aumento delle persone colpite dalla sindrome di Guillain-Barrè. Molti degli individui colpiti dalla sindrome Guillain-Barrè nel giro di 3 mesi riacquistarono la capacità di camminare senza l’ausilio di alcun aiuto.

Lo studioso  francese Arnaud Fontanet, che ha portato a termine con un suo team di ricercatori lo studio sul virus Zika e il corrispondente aumento di individui colpiti da sindrome Guillain-Barrè, ha così commentato lo studio:“Questo lavoro è importante perché conferma il ruolo dell’infezione da virus Zika nel causare complicanze neurologiche gravi come la sindrome di Guillain-Barré. Ciò significa che le aree colpite dall’epidemia Zika dovrebbero aspettarsi un aumento significativo del numero di pazienti con disturbi neurologici gravi, e anticipare la ricezione di questi pazienti in terapia intensiva, quando è possibile farlo

I ricercatori francesi dell’Istituto Pasteur hanno verificato che il virus Zika in Brasile e in altri paesi del sud America ha provocato un significativo aumento non soltanto dei pazienti colpiti dalla sindrome di Guillain-Barré, ma anche di neonati che manifestano la malformazione del cranio provocata dalla microcefalia.

Secondo i medici del centro ricerca Physicians in the Crop-Sprayed Towns la microcefalia non è causata dal virus Zika ma dal pesticida contenente Piriprossifen utilizzato per uccidere le larve di zanzare presenti nei paesi colpiti dall’epidemia.