breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Vasco Rossi alle presentazione del suo film rivela quando sono nel camerino non sono io

Vasco Rossi ha svelato, durante la presentazione del suo film “Tutto in una notte” , i suoi prossimi impegni discografici. Il cantante emiliano ha anche rivelato che per il prossimo anno ha programmato con il suo staff una serie di concerti a Roma che avverranno tutti concentrati nell’ultima decade di giugno prossimo.

Le novità non riguardano soltanto Roma ma anche Milano dove sarà ripetuta l’esperienza che avverrà nella capitale solo nel 2017. Tante novità per i fan di Vasco Rossi che in questi giorni hanno avuto anche un’altra gradita sorpresa l’uscita dell’ultimo brano.

Una lunga carriera discografica alle spalle e tantissimi dischi venduti. Vasco Rossi non ha mai smesso di mettersi in discussione ed è sempre il numero uno indiscusso della musica italiana. Vasco Rossi ritorna ad essere al centro dell’attenzione con un film concerto intitolato “Tutto in una notte/Live Kom 15”. Il film sarà proiettato in 280 sale ma potrà essere visionato solo per tre giorni.

I fan di Vasco sono in fermento ed aspetto da tempo di rivivere i migliori momenti del memorabile concerto che il grande Vasco Rossi ha tenuto lo scorso 3 luglio nella splendida cornice dello Stadio San Paolo di Napoli. Solo qualche giorno fa, Vasco ha regalato un’altra splendida gioia ai suoi tantissimi fan pubblicando il suo nuovo brano ‘Il blues della chitarra sola’.   Un brano bellissimo che Vasco ha voluto presentare in pompa magna all’Auditorium di Radio Italia alla presenza di tantissimi suoi fan.

Il suo film concerto è stato girato con l’utilizzo di ben 11 telecamere. Vasco ha scelto Napoli perché: “Erano 11 anni che non davano più il San Paolo alla musica, forse perché l’ultima volta lo avevano dato a me…”.

Il cantante originario di Zocca, un piccolo paesino emiliano, ha anche ricordato il suo tour che ha visto gli stadi stracolmi di gente: “E’ stato il tour dei record e dei topless ma tranquille, abbiamo provveduto a pixelare tutto”

Vasco Rossi ha raccontato anche un particolare bellissimo “Quando sono nel camerino non sono io e quando sento fuori tutti che urlano il mio nome penso che stiano aspettando qualcun altro, e io sto tranquillo”.

Il cantante italiano si prepara ad entrare nella storia con quattro concerti quasi consecutivi all’Olimpico di Roma. Vasco Rossi si esibirà il prossimo 22,23, 26 e 27 giugno nella capitale e sarà un record per un cantante italiano: “Quattro volte non l’ha fatto nessuno, neanche Vasco Rossi, e io voglio batterlo, anche nel senso di picchiarlo”.

Vasco ha raccontato che ha intenzione di ripetere l’esperienza di 4 concerti quasi consecutivi anche a Milano, però, per il prossimo anno: “Milano ci sarà, non ho intenzione di fermarmi, almeno finchè voi non vi sarete stancati io ci sarò sempre. E pensare che ho bruciato la candela da due parti, pensavo la mia vita sarebbe stata più corta e invece sono sempre qua”.  Vasco, durante la conferenza stampa, ha anche parlato del suo rapporto con i social: “Bisogna disintossicarsi un po’, sennò diventa una dipendenza”.

Il cantante emiliano ha anche spiegato il suo rapporto con i libri: “Ti permettono di conoscere altre cose e di capire da dove veniamo, così ti rendi conto che oggi è meglio di ieri, 70 anni fa c’era la guerra che faceva milioni di morti. Questo non è un mondo meraviglioso, ma c’è e c’è stato di peggio”.

L’ultimo pensiero di Vasco è dedicato agli Stadio, vincitori dell’ultima edizione del Festival di Sanremo: “Che emozione vederli vincere Sanremo, sono una delle band più sottovalutate, Gaetano Curreri è tutto arrosto e niente fumo forse in Italia questo non paga. E senza il suo aiuto non avrei mai cominciato. Certo ora li invidio: a Sanremo erano arrivati ultimi due volte, come me, ma ora l’hanno vinto. Io no, e io amo Sanremo, non ho snobismi”.