breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Appello a Milano, “cerco la ragazza del tram”, volantini e pagina Facebook per ritrovarla

Appello-a-Milano-cerco-la-ragazza-del-tram-,volantini-e-pagina-Facebook per ritrovarla

Una bellissima storia d’amore quella che stiamo per raccontare. Un ragazzo di 27 anni che lavora come contabile in una ditta di Sesto San Giovanni è rimasto “fulminato” da una ragazza che ha preso lo stesso suo tram.

Il ragazzo si è innamorato della ragazza mentre viaggiava su un tram di Milano e per conoscere il suo nome il giovane contabile di Sesto San Giovanni ha tappezzato l’intero capoluogo lombardo con un volantino. Sul volantino il ragazzo ha scritto parole meravigliose che subito hanno attratto le persone che lo hanno letto. Il giovane innamorato ha intitolato il volantino “la ragazza del tram”.

Il ragazzo ha scritto nel volantino “È sabato sera, sto aspettando il tram in via Torino, e dopo 2 3 minuti arriva lei.  La guardo parlare con le amiche ed è bellissima, non riesco a toglierle gli occhi di dosso”. Il ragazzo non si è solo limitato a scrivere il bellissimo volantino ma ha aperto una pagina Facebook appositamente per cercare la ragazza  del tram.

Gli utenti di Facebook si sono mobilitati in massa alla ricerca di quella ragazza carina che ha fatto perdere la testa al giovane contabile. Sulla pagina Facebook la ragazza è descritta dal ragioniere nei minimi particolari: “Capelli scuri e lisci con la frangia, altezza 1,65, era sul tram numero 3 in via Torino la sera del 19 marzo alle 21 ed è scesa prima delle Colonne di San Lorenzo”.

A Roberto, così si chiama il ragazzo, sono bastati alcuni sguardi ed un sorriso della ragazza per farlo innamorare. Il contabile ha distribuito 600 volantini a Milano, ha creato una pagina Facebook ed una mail per essere contattato dalle persone che hanno visto la ragazza. Al momento Roberto non ha avuto alcun riscontro ma tutti sperano che questa bellissima storia abbia il lieto fine e che presto la ragazza del tram si faccia viva al più presto e che soprattutto abbia provato le stesse sensazioni di Roberto.