breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Usa, esperimento choc tenteranno di resuscitare il cervello dei morti

Usa, esperimento choc tenteranno di resuscitare il cervello dei morti

Un gruppo di scienziati ha deciso di fare un esperimento ritenuto da molti inquietante: rigenerare il cervello di persone decedute. I ricercatori che svolgeranno questo incredibile esperimento sono americani e lavorano per l’azienda biotech Bioquark.

I dirigenti della società Biotech hanno avuto l’autorizzazione, per effettuare l’esperimento, dal ministero della sanità degli Stati Unti d’America. Il tentativo sarà svolto molto presto. I ricercatori pensano di rigenerare il cervello con una iniezione di un mix di farmaci e cellule staminali.

La società americana tenterà l’esperimento su 20 pazienti morti. La Bioquark ha chiesto il permesso di effettuare questo tipo di esperimento alle famiglie delle persone decedute.

I 20 pazienti sono tutti deceduti in seguito a lesioni cerebrali.

I ricercatori hanno detto che è loro intenzione far ripartire il cervello da zero, grazie alle iniezioni di cellule staminali che dureranno per alcuni mesi.

Nel corso dell’esperimento il cervello sarà continuamente monitorato tramite degli screening cerebrali. Se l’esperimento avesse risultato positivo la vita dell’individuo inizierà in quell’istante.

L’esperimento dall’opinione pubblica americana è stato rinominato “missione di Frankenstein”. La ricerca sarà molto importare per capire i vari stadi di coma e di morte cerebrale.

L’intenzione dei ricercatori americani e di comprendere se vi sono le reali possibilità di nuove terapie per combattere malattie terminali come i coma vegetativi, il Parkinson e Alzheimer.

Il dottor Ira Pastor, amministratore delegato della società Vioquark, ha così commentato il temerario esperimento: “Ci aspettiamo di osservare i primi risultati nei primi due-tre mesi”.