breaking-news, Italia

Eataly Bari inaugurata Porta del Sud la galleria più grande al mondo di prodotti pugliesi

Eataly Bari inaugurata Porta del Sud la galleria più grande al mondo di prodotti pugliesi

Eataly Bari diventerà sempre più un centro di attrazione di tutto il sud Italia con tantissimi prodotti che rappresentano l’eccellenza gastronomica della Puglia.

Ieri a Bari Oscar Farinetti proprietario di Eatlay era a Bari insieme al presidente dell’importante società Andrea Guerra. Oscar Farinetti ha dichiarato di aver puntato molto su Bari.

Oscar Farinetti era a Bari per presentare la “Piazza dei produttori” dove verranno esposti i migliori dieci prodotti pugliesi.

Farinetti ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla nuova iniziativa. Il padron di Eatlay ha dichiarato che:”La biodiversità alimentare è il nostro patrimonio, è il nostro petrolio e ugualmente lo sono le piccole imprese per i quali spesso è difficile fare rete”.

Il padron di Eatlay ha anche detto che tutti i produttori pugliesi avranno a disposizione, per un mese, una vetrina che consentirà di entrare in Eatlay, una galleria alimentare prima in Italia e in tutto il mondo.

Farinetti ha spiegato che: “Abbiamo recuperato l’idea antica di mercato che è il modo più bello ed essenziale per raccontare il cibo.  I produttori arrivano qui con il loro prodotti, li raccontano, li vendono e tornano a casa. Se sono stati bravi per qualità e servizio, allora li portiamo in Italia e in America”.

All’importante manifestazione erano presenti le massime autorità pugliesi, dal presidente della regione Puglia  Michele Emiliano al primo cittadino di Bari, Antonio Decaro.

Tra le tante personalità vi era anche il nuovo presidente del Petruzzelli, Gianrico Carofiglio che ha reso noto che vi sarà un’alleanza con Eataly.

Tale alleanza sarà perfezionata quando terminerà il periodo di crisi per il più importante e rinomato teatro di Bari e della Puglia.

Tanti  i prodotti mostrati in galleria, il liquore alle erbe della Murgia barese, una specialità molto rara di pomodoro prodotta a Torre Guaceto, la pasta prodotta con il grano del tavoliere della Puglia e poi le classiche mozzarelle e burrata.

Farinetti ha concluso il suo intervento affermando che: “Non vorrei che si pensasse che c’è gente del Nord che viene a fare qualcosa per la gente del Sud  ma piuttosto che c’è gente italiana che fa qualcosa per l’Italia. Sarà un hub in cui raccoglieremo le meraviglie del Sud e le televisioni arriveranno anche dall’America per raccontarle”.

Farinetti ha detto che il prossimo mese saranno altri dieci i produttori che potranno esporre i propri prodotti a Eataly.