breaking-news, Italia

Berlusconi ha rischiato di morire, sarà operato e dovrà lasciare la politica

Berlusconi ha rischiato di morire, sarà operato e dovrà lasciare la politica

Una situazione di salute molto preoccupante quella di Silvio Berlusconi che, secondo il primario di cardiochirurgia al San Raffaele,Ottavio Alfieri, ha rischiato di morire.

La diagnosi è molto grave insufficienza aortica “di grado severo”. Silvio Berlusconi sarà sottoposto ad un intervento di sostituzione della valvola aortica che avverrà a cuore aperto e che durerà 4 ore.

Silvio Berlusconi si è sentito male la notte tra sabato e domenica ma, comunque, ha voluto esercitare il suo diritto al voto.

Alberto Zangrillo,  medico dell’ex premier,  ha affermato che: “Era da qualche giorno che il presidente appariva stanco ma uomo che non si risparmia, ha voluto prima esercitare il diritto-dovere del voto e poi ricoverarsi”.

Stamane, durante la conferenza stampa, il medico di Silvio Berlusconi ha voluto chiarire le condizioni di salute del premier: “Berlusconi sarà sottoposto a un intervento di sostituzione della valvola aortica verosimilmente entro metà della settimana prossima. La sostituzione della valvola è un intervento di cardiochirurgia convenzionale che comporta la circolazione extracorporea e la visione diretta del cuore”.

Subito dopo la complessa operazione:”E’ previsto che Silvio Berlusconi alloggi in terapia intensiva, dove stazionerà per uno o due giorni. Quindi potrà essere ricoverato in un normale piano di degenza, dove sarà monitorato. Dopo inizierà un periodo di riabilitazione che potrà riconsegnarci un uomo che dal punto di vista della vitalità, in tutte le sue caratteristiche, sarà meglio di prima”.

Alla precisa domanda fatta dai giornalisti se Silvio Berlusconi tornerà a fare politica attiva il medico ha risposto senza indugio  “Io lo sconsiglio”.

Il medico ha specificato che l’intervento ha un rischio di mortalità molto basso: “E’ intorno al 2%, ma qui siamo in una clinica di eccellenza, e le statistiche del nostro Paese non tengono conto di questo. In questi giorni si è riposato, è stato tranquillo, determinato e finalmente non ha lavorato”.