Bari & Dintorni

Il saluto commosso al presidente Vincenzo Matarrese, Perinetti in lacrime “Se il Bari ha avuto due commissari tecnici, il merito è suo. Il suo sogno era portare i biancorossi in Europa”

Il saluto commosso al presidente Vincenzo Matarrese, Perinetti in lacrime “Se il Bari ha avuto due commissari tecnici, il merito è suo. Il suo sogno  era portare  i biancorossi in Europa”

Addio al presidente che per lunghi 28 anni con alterne fortune ha guidato il Bari.  I tifosi lo hanno amato e criticato ferocemente ma nessuno ha mai messo in dubbio  l’amore che quest’uomo provava per i colori biancorossi.

Alla cattedrale di Bari erano presenti tantissime persone,  tifosi e non. Tra i tanti c’era anche l’attuale presidente del Bari, Gianluca Paparesta che ha affermato:. “Amarezza per chi ti ha offeso. Seguirò il tuo esempio. Porterò con me la sua idea che si debba trasferire al calcio la mentalità di chi lavora nei cantieri. Farò in modo che il suo testamento morale mi accompagni sempre”.

La cerimonia a cui erano presenti anche  il direttore sportivo Regalia, gli allenatori Eugenio Fascetti, , Materazzi, Ianich e Salvemini è iniziata alle ore 12,00.

Carlo Regalia ha ricordato il carattere forte di Vincenzo Matarrese: “Difendeva tutti, era una chioccia. Ma se qualcuno sbagliava, lo avvertiva come un tradimento ed era pronto, seppur a malincuore, a prendere provvedimenti drastici”.

Carlo Perinetti ricorda che l’unico suo sogno irrealizzato è stato quello di portare il Bari in Europa: “Ricordo ancora quando Conte andò via. Si fidò di me quando scelsi Ventura. Se il Bari ha avuto due futuri commissari tecnici, il merito è anche suo”.