breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Biagio Antonacci ha istituito 7 borse di studio per aiutare i figli degli operai dell’Ilva che hanno perso il lavoro

Biagio Antonacci ha istituito 7 borse di studio per aiutare i figli degli operai dell’Ilva che hanno perso il lavoro

Un grande gesto quello di Biagio Antonacci che è originario di un grosso comune della provincia di Puglia.

Il cantante, che è nato a Milano da genitori pugliesi, il padre era un cantautore nato a Ruvo di Puglia, ha voluto istituire 7 borse di studio per i figli degli operai dell’Ilva che si trovano in grossissime difficoltà.

Il famosissimo cantautore aveva promesso di aiutare i figli degli operai dell’Ilva durante un concerto che si era svolto a Taranto a dicembre del 2012.

In quel periodo, come del resto anche ora, la città di Taranto era paralizzata perchè il futuro della più grande industria della città era in bilico; per questo migliaia di famiglia rischiavano di trovarsi senza lavoro.

Biagio Antonacci disse subito dopo il concerto che la Puglia  “ è la regione dalla quale in parte provengono le mie origini”.

Il cantautore disse prima del concerto del 2012 a Taranto che: “Per giorni e giorni ho pensato a lungo se fosse stato giusto suonare, cantare e fare spettacolo in occasione del concerto che il prossimo 8 dicembre terrò a Taranto, città con una popolazione così fortemente colpita dalla vicenda dell’Ilva”.

Poi decise di esibirsi e promise che: “Ritengo che la cosa migliore in questi casi sia, per chi è in grado di farlo, intervenire direttamente al fine di dare un contributo reale e concreto”.

Antonacci decise di devolvere una parte dei suoi compensi per istituire le borse di studio in memoria del padre Paolo Antonacci di Ruvo.

Dopo quattro anni la volontà di aiutare i ragazzi di Taranto da parte di Biagio Antonacci è diventata realtà.